Collesano: il sindaco Meli vince la battaglia. I privati rimettono a nuovo la strada

Sono trascorsi undici lunghi mesi dalla frana che nel marzo 2018 aveva bloccato, all’altezza del chilometro 3.400, la strada provinciale 9 che collega Campofelice di Roccella a Collesano. Domenica la riapertura grazie all’intervento diretto del Comune di Collesano e di ditte private locali, Placa e Zappulla, cui si è unita la ditta Dispenza per il riposizionamento del guardrail. A loro il sostegno degli altri operatori commerciali che hanno fornito gratuitamente i pasti.

I lavori sono stati svolti con la supervisione dei tecnici della Direzione Infrastrutture e Viabilità della Città Metropolitana di Palermo, che ieri, con determina dirigenziale a firma dell’ingegnere Salvatore Pampalone, ha revocato la chiusura al transito veicolare del tratto di provinciale in questione, dirottando il flusso sulla bretella parallela, la Sp9-bis, regolata in parte da semafori per i restringimenti alla carreggiata che ne impediscono il passaggio a doppia corsia.

«Alla fine solo una settimana di lavori – dichiara il sindaco di Collegano, Giovanni Meli, in una intervista su repubblica a firma di Antonino Cicero – per una spesa complessiva di circa 20.000 euro grazie all’intervento gratuito delle ditte locali, a fronte dei disagi, dei pericoli all’incolumità pubblica e dei danni che una chiusura prolungata avrebbe continuato a creare anche all’economia locale». Sulla Sp9 sono previsti i fondi Snai, ma «ottimisticamente avremmo avuto una strada transitabile non prima del 2020 – aggiunge Meli – mentre dall’altro lato la Città metropolitana non ha un bilancio né fondi per occuparsi delle strade». Da qui la decisione ulteriore di bloccare «il trasferimento di una percentuale della Tarsu che va alla ex Provincia – continua Meli nella intervista a Cicero – posto che la comunità non riceve alcun servizio e vorrei capire da un giudice in quale delle due situazioni vi sarebbe un danno erariale».

Con l’intervento dei privati sono stati asfaltati anche altri punti dell’intero tratto prima chiuso e parte della Sp9-bis. Intanto, per oggi pomeriggio, è convocato un consiglio comunale straordinario, aperto ed esteso alle autorità sovracomunali, con all’ordine un unico punto: il ripristino della viabilità di tutta la Sp9.

Fonte: Repubblica – Palermo