Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Bere acqua al mattino a digiuno: ecco i 12 benefici che apporta subito
Cefalunews

Bere acqua al mattino a digiuno: ecco i 12 benefici che apporta subito

Bere acqua al mattino, a stomaco vuoto, rimuove le tossine, idrata l’organismo, aiuta a dimagrire, combatte l’acidità di stomaco, depura i reni, risveglia il metabolismo, pulisce il colon, aiuta in caso di stitichezza, purifica la pelle, migliora la circolazione, attiva il sistema immunitario e rafforza la memoria. Bevendo acqua al mattino, infatti, si facilita l’eliminazione delle tossine e gli scarti che il nostro corpo produce durante la digestione o con la circolazione, soprattutto in organi come fegato e reni. Il bere al mattino a stomaco vuoto è un’antica usanza del popolo giapponese. Per la medicina tradizionale nipponica occorre bere 4 bicchieri a piccoli sorsi prima di ingerire altro. Aspettare un paio di minuti tra le assunzioni. Attendere circa 45-60 minuti prima di fare colazione. Dopo aver mangiato e bevuto aspettare almeno 90 minuti prima di bere.

Ecco i 12 benefici del bere acqua al mattino e a digiuno

1. Aiuta a dimagrire. L’acqua aiuta a dimagrire solo se la bevi al momento giusto. La prima acqua per dimagrire andrebbe bevuta appena svegli, a digiuno, prima di fare colazione. Lo fanno da sempre i giapponesi e, anche grazie a questa buona abitudine, hanno tra i più bassi tassi di obesità. L’acqua al mattino a digiuno è una vera e propria  “doccia intestinale”, che depura in profondità l’organismo. Trovando stomaco e colon vuoti, dopo il digiuno notturno, l’acqua li ripulisce con maggior efficacia e riduce la possibilità che si formino, durante il giorno, processi fermentativi che sono una delle cause della pancia gonfia.

2. Attiva il sistema immunitario. Bere acqua al mattino bilancia il sistema linfatico e di conseguenza va a rafforzare il sistema immunitario. Si tratta di un’ottima forma preventiva contro i classici malanni di stagione. Il corpo ha bisogno di acqua per assorbire le sostanze nutritive e ossigenare le cellule. Senza questo nutriente il nostro sistema immunitario potrebbe andare incontro ad alcuni malanni.

3. Combatte l’acidità di stomaco. L’acqua al mattino appena svegli riduce l’acidità di stomaco. L’acqua a digiuno, infatti, aiuta anche a contrastare i reflussi perché li spinge verso il basso diluendoli e minimizzando così il problema.  

4. Depura i reni che filtrano il sangue, mantenendone l’equilibrio chimico ed espellendo le tossine attraverso le urine. Bere acqua a digiuno al mattino vi permette di mantenere in salute i reni. E’ un modo davvero utile per prevenire la formazione di calcoli ma le infezioni. E’ risaputo che per depurare i reni e assicurarne la buona funzionalità bisogna bere molta acqua. La depurazione più efficace la regala sempre l’acqua. Ma introdurre acqua non basta, per depurare i reni in profondità è necessario sudare regolarmente, per esempio attraverso un’attività fisica leggera quotidiana. Attraverso il sudore, infatti, espelliamo dal corpo i liquidi e le tossine alleggerendo il carico renale. Insomma bere tanto e sudare è utile per depurare i reni e tutto il corpo: espelliamo l’acqua stagnante e regaliamo al corpo l’acqua nuova.

5. Idrata l’organismo. Anche quando dormiamo il nostro corpo perde liquidi che vanno reintegrati. Per un’idratazione adeguata, non basta solo ingerire due litri d’acqua al giorno. Occorre anche saper bere. L’acqua al mattino va bevuta a piccoli sorsi. Più il sorso è piccolo, più l’organismo ne trae beneficio. In questo modo si riescono a curare piccoli disturbi quali colite, pancia gonfia, sensazione di gonfiore. L’acqua deve arrivare all’interno delle cellule lentamente, come una flebo, che a poco a poco rilascia la soluzione.

6. Migliora la circolazione. Bere acqua a stomaco vuoto migliora il flusso di sangue e questo permette sia di avere una circolazione migliore, sia di far smaltire al corpo le tossine. Bevendo al mattino e a digiuno si eliminano le tossine, inclusi i depositi di grasso, che circolano nel corpo. Si migliora così la circolazione sanguigna perché anche i muscoli si rilassano aiutando a migliorare il flusso sanguigno. Inoltre le arterie e le vene si espandono fornendo più spazio per il flusso di sangue.

7. Pulisce il colon. La pulizia dell’intestino non è solo un ottimo rimedio naturale per stitichezza e pancia gonfia, ma una vera e propria pratica rigenerativa, capace di riattivare il metabolismo e supportare il sistema immunitario. La pulizia del colon è importante per il benessere dell’organismo, va infatti a prevenire i problemi intestinali ed anche alcune gravi malattie. Uno dei rimedi naturali per la depurazione del colon e dell’organismo è bere acqua, magari tiepida, al mattino a digiuno.

8. Purifica la pelle. Bere acqua al mattino rende la pelle molto più splendente perché la libera dalle tossine. L’acqua, infatti, è ricchissima di sali minerali e oligoelementi, preziosi per il funzionamento dell’organismo. La sua azione idratante permette di avere un’epidermide radiosa e tonica. Bere acqua al mattino fa bene alla pelle del viso, perché elimina le scorie, aiuta ad espellere le tossine che spengono il colorito della pelle e riossigena i tessuti. Con soli due litri d’acqua, bevuti fra mattino, pomeriggio e sera, anche il viso apparirà più disteso.

9. Rafforza la memoria. Bere, soprattutto al mattino e a digiuno, fa bene al nostro corpo ma anche alla nostra memoria. Un paio di bicchieri d’acqua bastano per aiutare il cervello, migliorando le nostre prestazioni intellettuali, oltre a quelle fisiche. Lo ha dimostrato uno studio pubblicato dalla rivista scientifica Frontiers in Human Neuroscience e ripreso dal quotidiano del Regno Unito Telegraph. I ricercatori dell’Università di East London e Westminter hanno scoperto che chi beve circa mezzo litro d’acqua prima di concentrarsi su un compito mentale velocizza i propri tempi di reazione del 14%, rispetto a chi non ha bevuto. Ripetendo l’esperimento su persone assetate, si è visto che l’effetto diventava ancora più evidente. L’acqua non ci disseta solo fisicamente, ma anche mentalmente. Lo studio sugli adulti è stato svolto su 34 volontari dopo una notte passata senza bere. Al mattino sono stati divisi in due gruppi: tutti i partecipanti hanno potuto mangiare una barretta ai cereali, ma solo un gruppo ha ricevuto acqua. Quelli che bevevano molto vedevano accrescere il loro livello di concentrazione e la memoria. Anzi, nei giovani e giovanissimi gli effetti positivi di un bel bicchierone d’acqua erano ancora più evidenti che negli adulti.

10. Rimuove le tossine. Bere l’acqua appena svegli e a digiuno è un rimedio naturale perfetto per pulire il corpo dalle tossine che il corpo ha accumulato durante la notte. L’acqua è la prima grande arma di depurazione a nostra disposizione.

11. Risveglia il metabolismo. Ogni mattina un po’ tutti si fa fatica a “ingranare”. Durante il sonno trascorriamo molte ore senza assumere liquidi. Bere al mattino risveglia il corpo aiutandolo a digerire meglio e perdere il peso in eccesso in modo regolare.

12. Rimuove la stitichezza. Bere acqua al mattino a digiuno contrasta la stitichezza perché le feci diventano più morbide e l’evacuazione avviene regolarmente nel giro di poco. All’inizio che si inizia a bere svegli e a stomaco vuoto ci può essere l’effetto della diarrea. Ma è una cosa transitoria. Occorre dare al proprio corpo il tempo di abituarsi. L’acqua abbondante, non va dimenticato, è un rimedio importante, accanto a una dieta equilibrata e ricca di fibre, contro la stitichezza occasionale. L’importanza dell’idratazione è stata evidenziata da uno studio pubblicato sull’American Journal of Gastroenterology. I ricercatori hanno preso in esame oltre 8 mila adulti a cui è stato somministrato un questionario sulla consistenza delle feci, sulla dieta seguita e sulla quantità di liquidi assunti. Il risultato è stato chiaro: tra le persone che consumavano pochi liquidi il problema stitichezza era più frequente rispetto a chi beveva almeno un litro e mezzo di acqua al giorno.