Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Cosa succede a chi mangia la salsiccia tutti i giorni? Incredibile
Cefalunews

Cosa succede a chi mangia la salsiccia tutti i giorni? Incredibile

Cosa succede a chi mangia la salsiccia tutti i giorni? Le persone che consumano più di 40 grammi di salsiccia al giorno hanno una durata di vita minore. Lo dice uno studio dell’Università di Zirigo al quale hanno partecipato 450.000 persone. Secondo i ricercatori svizzeri quanti mangiano la salsiccia tutti i giorni hanno un rischio più elevato di ammalarsi di cancro o malattie cardiovascolari. Gli autori dell’indagine fanno anche notare che in molti casi si tratta di persone che amano la carne, mangiano meno frutta e verdura, consumano più alcol e fumano di più. Anche con i dati di questa ricerca il problema è nella quantità di salsiccia che si mangia. Una salsiccia mangiata ogni tanto, comunque, non fa male a nessuno.

La salsiccia fa parte delle carni lavorate? Sì. L’abuso di carne lavorata è una minaccia per la salute e un rischio cancerogeno simile a quello del fumo e dell’alcol. Lo dice l’International Agency for Research on Cancer dell’Organizzazione mondiale della sanità in uno studio pubblicato su «Lancet Oncology». Secondo i ricercatori per ogni porzione di 50 grammi di carne lavorata consumati al giorno il rischio di cancro del colon-retto aumenta del 18%. Lo stesso legame è stato osservato con i tumori del pancreas e alla prostata. La ‘carne lavorata’ è quella trasformata attraverso la salatura, la stagionatura, la fermentazione, l’affumicamento che ne aumentano il sapore e migliorano la conservazione.

Si può mangiare la salsiccia in gravidanza? Sì perché non fa male a patto che sia quella fresca e che venga cotta alla giusta temperatura e nel modo opportuno. La salsiccia non deve essere cruda al centro e non deve avere succhi all’interno. La cottura all’interno restituisce alla salsiccia il suo sapore autentico, facendone perdere acqua e grassi. Questo può avvenire tagliando a metà la salsiccia in senso verticale, oppure forando la sua superficie con piccole punzecchiature con la forchetta. Assolutamente da evitare in gravidanza, invece, sono le salsicce fritte, le affumicate e quelle secche non cotte. Le spalmabili, infine, non sono consigliabili durante la gestazione.

Mangiare la salsiccia cruda fa male? Il consumo di carne di maiale cruda o poco cotta è la causa più comune di infezione da epatite E in Europa. Nella salsiccia in genere vi è carne di maiale ed ecco perché la salsiccia cruda fa male. L’epatite E è una malattia acuta del fegato causata dal virus HEV he nella maggior parte delle persone non presenta sintomi o li presenta lievi. In genere questa malattia ha un decorso benigno e si risolve senza bisogno di assumere farmaci, e si manifesta senza ittero, la colorazione giallastra della pelle, degli occhi ed anche delle mucose.

Come stagionare la salsiccia fresca? Esistono due metodi per stagionare la salsiccia e renderla buona al palato. Il primo metodo consiste nell’appendere su una trave di legno la salsiccia legata con uno spago. Occorre posizionarla in un luogo fresco ed asciutto, lontano dall’umidità che potrebbe creare la pericolosa muffa. Dopo circa 20-25 giorni la salsiccia sarà pronta per essere mangiata. Il secondo metodo per la stagionatura invece, è molto più casalingo. Consiste nell’avvolgere intorno alla salsiccia un tovagliolo di carta o nel riporre la salsiccia in un sacchetto di carta che successivamente bisognerà stringere però in modo fitto intorno ad essa.