Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Ecco i protagonisti 2019: i lettori di cefalunews hanno scelto
Cefalunews

Ecco i protagonisti 2019: i lettori di cefalunews hanno scelto


I lettori di cefalunews hanno scelto i protagonisti dell’anno appena trascorso. Sono il Ten. Col. Antonino D’Agostino, comandante della Base logistico addestrativa dell’Esercito di Cefalù; il sindaco di Polizzi Generosa, Giuseppe Lo Verde; l’atleta e docente cefaludese la prof. Antonietta Luppino; l’infermiera dell’ospedale Giglio di Cefalù, Martina Giannone;  il Presepe vivente di Gangi.

Ecco le motivazioni con le quali vengono proclamati i protagonisti 2019.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Piperina e Curcuma PLUS, l'unico integratore che ti fa perdere peso

  • Antonino D’Agostino, comandante della Base logistico addestrativa dell’Esercito di Cefalù: «Per avere aperto le porte della Base logistico alla cultura, all’arte e al cinema. Per la calorosa accoglienza verso le associazioni, il mondo del volontariato, le organizzazioni, le manifestazioni culturali, sociali e artistiche. Per la presenza attenta nel mondo del turismo».
  • Giuseppe Lo Verde, sindaco di Polizzi Generosa: «Per avere scelto la protesta sotto la tenda a Piano Battaglia per richiamare l’attenzione delle Istituzioni ai problemi della comunità polizzana e madonita. Per avere richiamato i grandi mezzi di informazione nazionale sui problemi della viabilità e sulle difficoltà burocratiche che bloccano lo sviluppo del territorio».
  • Antonietta Luppino, atleta e docente: «Per la passione con la quale vive e fa conoscere lo sport agonistico. Per l’amore con il quale si allena e disputa le competizioni sportive. Per l’impegno che mette nell’educare le nuove generazioni ai valori della lealtà, della condivisione, dell’autostima, della partecipazione sociale e culturale».
  • Martina Giannone, infermiera dell’ospedale Giglio di Cefalù: «Per la scelta di indossare il camice, dopo essersi risvegliata dal coma, per lavorare nel reparto di riabilitazione che l’aveva curata. Per il servizio attento, premuroso e amorevole tra gli ammalati dell’ospedale Giglio di Cefalù. Per la disponibilità verso quanti vivono nel dolore e nella sofferenza».
  • Presepe vivente di Gangi: «Per avere creato un presepe vivente che è diventato fra i più belli d’Italia in quanto a maestosità delle scenografie e atmosfera con la quale vengono accolti i tanti visitatori. Per avere portato nel territorio un evento sociale che mostra, in Italia e nel mondo, il vero volto delle Madonie fatto di competenza, attenzione, preparazione, impegno e studio».

La storia del cefaludese e del protagonista dell’anno comincia nel dicembre del 2006 quando la redazione di cefalunews, su segnalazione di tanti lettori, annuncia l’idea di volere assegnare ogni anno alcuni riconoscimenti a cefaludesi e madoniti che si distinguono nei diversi campi del vivere sociale. Da allora ogni anno i lettori scelgono le persone a cui vanno i riconoscimenti. Ecco l’albo d’oro della manifestazione.

2006. Giusy Agnello, Analia Escobar, Roberto Giacchino, don Giuseppe Licciardi e Marco Manera
2007: Giuseppe Guercio, sindaco
2008: Il premio non viene assegnato
2009: Francesco Sgalambro, vescovo
2010: Vincenzo Manzella, vescovo
2011: don Giuseppe Licciardi e padre Aurelio Biundo
2012: Antoniella Marinaro
2013: Roberto Giacchino
2014: Emilia Anastasi, Francesco Cimino e Antonella Scicolone
2015: Stefano Castiglia
2016: Pierangelo Gullo
2017: Emilia Anastasi, Rosa Maria Aquia, Sandra Invidiata, Mario Cicero e Santo Scileppi.
2018: Giuseppe Marciante, Francesco Di Majo, Roberta Muffoletto, Michela Taravella e Francesco D’Anna.
2019: Antonino D’Agostino, Giuseppe Lo Verde, Antonietta Luppino, Martina Giannone e Presepe di Gangi.