Realtime blog trackingRealtime Web Statistics La carne alla griglia fa bene o fa male? Ecco l'incredibile risposta
Cefalunews

La carne alla griglia fa bene o fa male? Ecco l’incredibile risposta

La carne alla griglia fa bene o fa male? Da più parti su internet si sostiene che la carne alla griglia è una cottura salutare per il suo basso, o quasi nullo, utilizzo di condimenti. In realtà bisogna stare molto attenti perché può avere effetti esattamente opposti se non si seguono i giusti comportamenti. La carne alla griglia, infatti, è una cottura asciutta ma ad alte temperature. Proprio questo, soprattutto nella carne grassa, può portare alla formazione di sostanze cancerogene. Uno studio americano sul barbecue ha individuato che sono cancerogene alcune sostanze che si producono cuocendo la carne alla griglia. Esse sono le amine eterocicliche dovute alle modifiche nella struttura chimica delle proteine e la creatina a contatto con le alte temperature. 

Cosa fare per avere la carne alla griglia che non fa male? Scegliere tagli di carne magri che sgocciolano meno e provocano meno fumo. Collocare la carne ad almeno 6 centimetri dalla fonte di calore. Creare una barriera per impedire la fuoriuscita di succhi dalla carne e produrre fumo nocivo. Se la carne è marinata deve essere molto sottile altrimenti tende a carbonizzare. La carne marinata migliore è quella che contiene aceto e/o limone che creano una barriera protettiva intorno alla carne. Cucinare prima la carne in un forno a microonde per 60-90 secondi alla massima temperatura e poi buttare i succhi prodotti che provocano fiammate e fumo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Piperina e Curcuma PLUS, l'unico integratore che ti fa perdere peso

La carne alla griglia fa bene a chi ha il diabete? Consumare spesso carne alla griglia può aumentare il rischio di diabete. Lo sostiene uno studio pubblicato sulla rivista “Diabetes Care”. Secondo gli esperti, infatti, quando si cuoce a temperature molto elevate, come succede con la carne alla griglia, da alcune sostanze che compongono la carne, quali proteine, carboidrati e creatina, si formano le amine eterocicliche. Secondo gli scienziati in coloro che mangiano più volte a settimana carne alla griglia il rischio di sviluppare il diabete tipo 2 è il 20-30% più alto rispetto a quelle persone che la consumano solo una volta al mese.

La carne alla griglia fa ingrassare? La carne alla griglia in sé non fa ingrassare a patto che non la si associ ad alimenti come pasta o patate. La carne alla griglia consumata con verdure, secondo gli esperti, non fa ingrassare. Per non ingrassare, quando si mangia la carne alla griglia, occorre rinunciare alle salsicce e non fare uso di salsine. In assenza di verdure grigliate bisognerebbe accompagnare la carne alla griglia con dell’insalata fresca. Evitare di bere bibite gassate di qualsiasi tipo e succhi di frutta zuccherati. Occorre, invece, bere tanta acqua e mezzo bicchiere di vino se vi è concesso.

La carne alla griglia provoca problemi alla digestione? Come tutti gli alimenti ricchi di grassi e proteine anche la carne alla griglia si digerisce piuttosto lentamente. Per rendere la carne alla griglia più digeribile va abbinata sempre a vegetali a foglia verde e va condita con poco sale. Vanno bene, invece, spezie come lo zenzero, soprattutto fresco, e ad aromi come alloro e rosmarino. La carne alla griglia va mangiata come primo piatto perché è l’alimento che richiede più tempo per essere digerito. Una regola per digerire la carne alla griglia è quella di masticare una trentina di volte ogni suo boccone.