Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Mangiare carne di maiale cruda fa bene o fa male? Ecco l'incredibile risposta
Cefalunews

Mangiare carne di maiale cruda fa bene o fa male? Ecco l’incredibile risposta

Mangiare carne di maiale cruda fa bene o fa male? Mangiare carne di maiale grida può trasmettere l’epatite E che è un’infezione a trasmissione alimentare, come la A, la cui diffusione è in aumento in Europa come in Italia. Secondo la stima diffusa dal Centro Nazionale nel Sangue un italiano su dieci sarebbe entrato a contatto con il virus. Tutta colpa del mangiare carne di maiale cruda o poco cotta. Un fatto che è stato anche certificato dall’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare. Tra i sintomi ascrivibili a questo virus troviamo la perdita dell’appetito ma anche stanchezza, produzione di urine scure, feci chiare e febbre. Sono sintomi talmente aspecifici da renderne difficile l’identificazione. L’infezione è considerata una malattia emergente in tutta Europa.

E’ vero che oggi la carne di maiale cruda non trasmette più il Trichinella Spiralis? Alcuni siti internet sostengono che la carne di maiale poco cotta o al sangue oggi non trasmette più il verme del Trichinella Spiralis. Tutto questo perché oggi i maiali provengono da allevamenti industriali, con sistemi di nutrizione e mangimi moderni. In realtà non la pensa così l’Istituto superiore di sanità quando dice che la trichinellosi, causata proprio dalla Trichinella Spiralis, in Italia si trasmette attraverso la carne cruda di maiale o cinghiale. I sintomi sono diarrea, presente in circa il 40% degli individui infetti, dolori muscolari, debolezza, sudorazione, edemi alle palpebre superiori, fotofobia e febbre.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Piperina e Curcuma PLUS, l'unico integratore che ti fa perdere peso

E’ vero che la carne di maiale è molto grassa? In genere la carne di maiale viene ritenuta negativa per la salute perché viene definita una carne molto grassa. In realtà anche per il maiale, così come per gli altri tipi di carne, esistono dei tagli di carne magri, sani ed equilibrati dal punto di vista nutrizionale. E’ così per fare un esempio con la lonza di maiale che corrisponde ai muscoli centrali del dorso dell’animale. Anche il filetto di maiale è magro. Le parti grasse del maiale, che non vanno consumate con frequenza, sono la pancetta, il lardo, il guanciale ed anche le zampe.

Quali sono i benefici alla salute della carne di maiale? La carne di maiale possiede un elevato contenuto di sali minerali e vitamine, in particolare zinco, ferro, selenio, rame, B2 e B6. Ecco perché è particolarmente indicata a chi soffre di anemia. Essendo ricca di proteine ad alto valore biologico, la carne di maiale facilita la sintesi proteica, la coagulazione del sangue, nonché protegge dalle infezioni. Mangiare carne di maiale aiuta il corpo, l’apparato muscolare, il cuore e le cellule. La carne di maiale possiede il selenio e lo zinco. Il primo ha poteri antiossidanti, lo zinco aiuta a difenderci dalle infezioni.

Perché non va mangiata la carne di maiale? Oggi la maggior parte dei maiali è allevata in allevamenti intensivi. Il maiale, quindi, non vive più una vita sana. Spesso si mangia carne di maiale che ha speso tutto il suo tempo in un magazzino affollato, senza aria fresca o movimento, esposto a farmaci nocivi per farlo crescere più velocemente ed ingrassarlo. Questi farmaci spesso rendono il maiale incapace di muoversi a causa del peso eccessivo. Le condizioni degli allevamenti e il sovraffollamento sono un rischio per le malattie gravi. In queste condizioni per mantenere in vita il maiale si riempi di antibiotici.