Realtime blog trackingRealtime Web Statistics La cannella è una spezia antivirus? Ecco l'incredibile risposta
Cefalunews

La cannella è una spezia antivirus? Ecco l’incredibile risposta

La cannella è una spezia antivirus? La cannella è uno dei migliori antisettico contro le influenze intestinali tipiche della stagione fredda. La cannella, infatti, stimola le naturali difese dell’organismo. La cannella è dotata di proprietà antimicrobiche e antivirali, e l’olio essenziale ricavato dalla sua corteccia è tra i più ricchi di aldeide cinnamica, sostanza che ne determina un’azione ad ampio spettro su batteri, funghi e virus. La cannella è capace di rigenerare la flora intestinale danneggiata dai virus. E’ importante, quando si è in presenza di influenze che colpiscono il sistema gastroenterico, aiutare l’intestino a ristabilire naturalmente il proprio equilibrio. Dopo la fase acuta di un’influenza si consiglia di assumere la sera un decotto di cannella, che favorisce anche il riposo notturno.

La cannella è una spezia che protegge dai virus? Le proprietà terapeutiche della cannella erano conosciute già dai Romani e ancora prima nell’Antico Egitto. La cannella possiede svariate virtù terapeutiche: antimicrobiche, antisettiche, antiossidanti, astrigenti e digestive. La cannella è un potente antisettico e antibatterico che agisce in particolar modo sulle vie respiratorie contrastando i disturbi da raffreddamento quali: tosse, mal di gola, raffreddore. La cannella contrasta i sintomi da raffreddamento e stimola il sistema immunitario rafforzando le difese naturali dell’organismo impedendo lo sviluppo di microrganismi nocivi. Uno studio condotto in Germania ha evidenziato che la cannella contrasta il fungo Candida albicans e il batterio Escherichia coli, responsabili di diverse infezioni.

L’olio di cannella è un antibatterico naturale? L’olio di cannella, come tutti gli olii essenziali, esercita una potente azione antibatterica ad ampio spettro. In uso interno, 2 gocce diluite in poco miele, è utile in caso di diarrea provocata da infezioni intestinali e parassiti. Per questa proprietà è anche un rimedio efficace contro l’influenza, in presenza di tosse e raffreddore. Uno studio scientifico ha provato che scientifico ha provato che se applicato direttamente sulle mani l’olio di cannella è un antibatterico a tutti gli effetti, migliore, in certi casi, di alcuni prodotti disinfettanti commerciali. Per sfruttare in sicurezza il grande potere curativo l’olio essenziale va diluito.

Quanta cannella si può assumere durante la giornata? Come tutte le spezie e gli alimenti è importante ricordare di non eccedere con le quantità e conoscere le controindicazioni. La dose consigliata è di circa 3 grammi al giorno. Se assunta nelle dosi consigliate la cannella non dà generalmente problemi e non produce effetti collaterali. Il consiglio è di consumarla con cautela in gravidanza, perché potrebbe stimolare le contrazioni e soprattutto perché sembra essere teratogena: influisce, infatti, negativamente sullo sviluppo fetale. Altra attenzione con la cannella, infine, è da riservare ai bambini al di sotto dei due anni perché non va loro somministrata.

Quali proteine contiene la cannella? La cannella è composta per il 10% di acqua ma contiene proteine, fibre e zuccheri, e pochissimi grassi. Le ottime proprietà della cannella sono dovute in particolare alla presenza di vitamine A, C e del gruppo B, oltre a discrete quantità di minerali come il manganese, calcio, magnesio, ferro, potassio, fosforo e sodio. La componente più utile nella cannella per i suoi benefici è un olio essenziale presente in abbondanza, che possiede numerose proprietà benefiche per il nostro organismo. I suoi principi attivi più importanti, infatti, sono l’acido cinnamico, l’eugenolo, il cinnamaldeide ed i tannini.