Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Cosa succede a chi mette il limone nel latte? Ecco l'incredibile risposta
Cefalunews

Cosa succede a chi mette il limone nel latte? Ecco l’incredibile risposta

Cosa succede a chi mette il limone nel latte? Ottiene la ricotta fatta in casa. Si può usare latte vaccino o latte di capra purché sia intero e fresco. Anzitutto spremere il succo del limone e passarlo con un colino. Mettere il latte in un pentolino e portarlo a bollore. Aggiungere, quindi, il succo del limone filtrato. Mescolare il latte con il succo del limone e spegnere il fuoco. Coprire con un coperchio e lasciare riposare per una decina di minuti. Togliere il coperchio e con una frusta a mano rompere il caglio che si è formato. Passare tutto in un colino per trattenere la cagliata. Fare scolare la cagliata per un paio d’ore e poi metterla nell’apposita fascella per la ricotta.

Quali sono i benefici della ricotta fresca? La ricotta fresca è altamente digeribile e vanta una quantità di proteine altamente assimilabili. La ricotta rinforza il sistema immunitario e fa bene al cuore. La ricotta aiuta ad aumentare la massa muscolare e contribuisce a ridurre la massa grassa. la ricotta aiuta a perdere peso e sotto forma di impacco ha proprietà lenitive e anticongestionanti. La ricotta è amica di ossa e denti. Grazie alla sua digeribilità è adatta ad anziani, bambini e persone malate. La ricotta fatta con latte vaccino è il più nobile tra tutti i latticini. La qualità proteica è davvero buona ed è superiore a quella dei formaggi.

Quali sono i benefici del limone? Migliora la digestione. Grazie alla vitamina C che possiede il limone combatte i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare. Il limone è un disintossicante e depurativo che stimola l’attività di fegato e cistifellea. Il limone aiuta a eliminare i parassiti intestinali. Il limone aiuta a prevenire i tumori. Questo grazie alle fitosostanze che, secondo alcuni studi scientifici, sembrano rallentare la crescita delle cellule tumorali. Il limone è un anti stress ed aiuta contro nausea e diarrea, grazie agli effetti del limonene e dell’acido citrico. Il limone è un supporto contro i calcoli, renali e biliari. Aiuta a eliminare i parassiti intestinali.

Chi non può mangiare la ricotta fresca? La ricotta non può essere classificata fra i formaggi. I latticini, come la ricotta, non devono essere assunti insieme alla ciprofloxacina e alle tetracicline. Chi dovesse avere dei dubbi è meglio chiedere consiglio al proprio medico prima dell’ingestione dell’alimento. Le principali forme di lipidi apportati dalla ricotta sono grassi saturi e colesterolo. Ecco perché bisogna non farne un consumo smodato. La ricotta è inoltre ricca di sodio, il cui apporto quotidiano non dovrebbe superare i 2 grammi. Molta attenzione dovrebbero prestare coloro che hanno la pressione alta. E’ sconsigliata in caso di intolleranze o allergie.

La ricotta fa ingrassare? Come tutti i prodotti alimentari la ricotta non ha un potere dimagrante. Mangiare ricotta non garantisce un corpo snello. Per dimagrire occorrono anche il movimento e sopratutto una dieta intelligente. La ricotta, comunque, se consumata con criterio non fa ingrassare come invece accade con alcuni alimenti. E’ ceto che non si possono mangiare dosi enormi di ricotta. occorre solo comunarda con consapevolezza. Essendo ricca di acqua, la ricotta ha un elevato potere saziante. Questo anche se è povera di grassi. Oltre al potere saziante la ricotta ha anche un alto valore proteico. E’ facilmente digeribile e ha un contenuto di grassi decisamente basso.