I broccoli lessati riducono le malattie del cuore? Ecco l’incredibile risposta

I broccoli lessati riducono le malattie del cuore? I broccoli lessati aiutano la salute del cuore. Lo dice uno studio condotto da Nutrition Research che ha scoperto come il consumo di broccoli al vapore riduce la quantità totale di colesterolo nel corpo e, di conseguenza, anche il rischio di malattie cardiovascolari. Un altro studio condotto negli Stati Uniti, invece, ha evidenziato che aumentando la quantità di verdure crocifere come i broccoli, nella propria dieta, potrebbe ridurre il rischio di malattie cardiache. I broccoli lessati tengono a bada anche la glicemia. In altre parole mangiare broccoli, soprattutto lessati, può aiutare a ridurre la glicemia e migliorare il controllo del diabete. Tutto questo sarebbe in relazione con i broccoli che contengono antiossidanti e fibre.

I broccoli aiutano nella prevenzione del cancro? Esistono molte prove del fatto che una dieta sana può ridurre il rischio di cancro. In particolare nei broccoli vi è una sostanza nota come sulforafano che conferisce a questo ortaggio un leggero sapore amaro. Alcuni studi scientifici hanno dimostrato che proprio il sulforafano svolgerebbe svolgere un ruolo nel migliorare la disintossicazione dalle tossine presenti nell’aria. Altre ricerche hanno portato in evidenza che i broccoli possono avere proprietà anti-cancro e potrebbero ridurre in particolare il rischio di cancro alla prostata. Insomma i broccoli, quindi, portano con loro il segreto per bloccare i tumori. I broccoli, infine, supportano anche le particolari funzioni cerebrali.

Si possono mangiare i broccoli crudi? Alcuni studi hanno scoperto che bollire o cuocere a vapore i broccoli sono le soluzioni migliori per preservare il loro stato antiossidante. In realtà in questo modo però si distruggere la vitamina C. Uno studio, infatti, ha dimostrato che i broccoli crudi sono i migliori quando si tratta di preservare i livelli di sulforafano. In sostanza si possono mangiare i broccoli crudi ma anche cotti. Chi non li vuole mangiare crudi può sempre ricorrere a diversi metodi di cottura: ebollizione, frittura, cottura a vapore, in forno e anche al microonde. In tutti questo casi si altera la composizione dei broccoli.

I broccoli fanno bene alla vista? Si, i broccoli fanno bene an che alla vista. I broccoli, infatti, contengono alcuni carotenoidi chiamati luteina e zeaxantina che alcuni studi hanno collegato ad un ridotto rischio di disturbi agli occhi legati all’età, come la cataratta e la degenerazione maculare. I broccoli contengono anche la vitamina K che è un nutriente essenziale per la coagulazione del sangue e può svolgere un ruolo importante anche nel mantenere le nostre ossa sane e forti. Proprio la vitamina K, infatti, aiuterebbe a migliorare la salute delle ossa in generale e nello stesso tempo aumenta la densità minerale ossea.

I broccoli aiutano a dimagrire? I broccoli promuovono una digestione sana perché aiutano a portare avanti la regolarità intestinale. I broccoli sono ricchi di fibre e per questo supportano una sana funzione intestinale. Grazie alla presenza di fibre alimentari i broccoli aiutano anche a mantenere il senso di sazietà. Un fatto molto importante per chi porta avanti una dieta per dimagrire. I broccoli sono anche una riserva di vitamine e sali minerali. Contengono infatti ferro, potassio, calcio, selenio e magnesio, ma anche le vitamine A, C, E, K e una buona gamma di vitamine del gruppo B, incluso anche l’importante acido folico.

Torna in alto