Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Mangiare molto pane abbassa la pressione? Ecco la risposta della medicina
Cefalunews

Mangiare molto pane abbassa la pressione? Ecco la risposta della medicina

Mangiare molto pane abbassa la pressione? Mangiare molto pane può provocare obesità, osteoporosi, artrosi, emorroidi, colesterolo, diverticoli. Sono tutte patologie che si verificano quando si porta avanti una dieta povera di fibre, vitamine e minerali. Tutto dipende, quindi, dal tipo di pane che si mangia. Il pane bianco e i prodotti da forno in genere, per esempio, contengono un alto livello di sodio e grassi saturi. Sale e grassi saturi se vengono assimilati aumentano la pressione arteriosa. Basta pensare che una sola porzione di pane può contenere fino a 230 mg di sodio che corrisponde al 15% della quantità giornaliera raccomandata. Il problema si aggrava con le farine raffinate che se troppo presenti nella dieta possono provocare il sovrappeso e il diabete.

Cosa mangiare per abbassare la pressione? Il cacao può aiutare a tenere sotto controllo la pressione. I flavonoidi di cui il cacao è ricco, infatti, abbassano la pressione e migliorano l’elasticità dei vasi sanguigni. Gli antiossidanti contenuti nel cacao, inoltre, stimolano la produzione di ossido nitrico, aiutando a mantenere rilassati i vasi sanguigni. I flavonoidi del cacao inibiscono l’ossidazione del colesterolo “cattivo” dai radicali liberi che è un passo iniziale nella formazione della placca aterosclerotica. I flavonoidi del cacao regolano il tono vascolare dei piccoli vasi sanguigni che contribuisce ad innalzare la pressione.  I flavonoidi del cacao aumentano la formazione di Ossido Nitrico che favorisce la riduzione della pressione sanguigna.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Piperina e Curcuma PLUS, l'unico integratore che ti fa perdere peso

Cosa non mangiare per abbassare la pressione? I formaggi tradizionali contengono un’elevata quantità di sale e grassi saturi che favoriscono l’aumento della pressione arteriosa. Il sodio favorisce la ritenzione idrica nei tessuti ed a sua volta aumenta la pressione e i livelli di infiammazione. I grassi saturi, invece, si depositano sulle pareti arteriose e provocano l’indurimento che compromette la corretta circolazione sanguigna. Per questo motivo, chi soffre di pressione alta dovrebbe evitare i formaggi. Bisogna assolutamente evitare i formaggi stagionati. Tra i formaggi consentiti c’è la mozzarella perché non ha un apporto di colesterolo molto alto e contiene, invece, calcio, fosforo e vitamine A e B2.

Quali sono i benefici del pane? Il pane è un alimento molto importante per la nostra alimentazione. Il pane, infatti, apporta molti carboidrati, 63 grammi circa ogni 100 grammi di prodotto, che una volta introdotti nell’organismo vengono trasformati in glucosio, che a sua volta viene impiegato come energia per cervello e muscoli. Il pane non contiene colesterolo e per questo è un alimento adatto a essere inserito anche nelle diete di soggetti con problemi cardiovascolari. Il pane, inoltre, ha un alto potere saziante ed è quindi in grado di ridurre l’appetito. Il consiglio è di mangiare pane integrale perché contiene molte fibre.

Perché il pane con il lievito madre è più buono? Il pane fatto con lievito madre è molto più digeribile. I batteri lattici presenti nel lievito madre, infatti, svolgono un’azione proteolitica. In altre parole sono in grado di degradare le proteine del glutine ovvero i batteri lattici digeriscono in particolare la gliadina. Dato che nel pane nel pane con lievito madre la gliadina è stata già predigerita il corpo umano non riconosce questa proteina come tossica, riducendo quindi la risposta immunitaria. La lievitazione naturale riduce il contenuto di acido fitico. L’acido lattico, inoltre, prodotto della fermentazione con pasta acida, riduce l’indice glicemico.