Come mangiare la mela per abbassare il colesterolo? Ecco il trucchetto della nonna

Come mangiare la mela per abbassare il colesterolo? Eliminare il torsolo della mela e sistemarla all’interno di una pirofila. Condirla con succo di limone, cannella e un po’ di acqua. Cuocerla a 200° per circa 30 minuti. Quando la mela sarà cotta farla raffreddare fino a quando diventa tiepida e mangiarla con coltello e forchetta. Con questo semplice trucchetto della nonna la mela riduce l’assorbimento del colesterolo grazie alla tendenza a legarsi con i grassi, moderandone l’assorbimento. La mela cotta, seppure con cautela, aiuta a mantenere sotto controllo il colesterolo. Uno studio condotto dalla Florida State University ha scoperto che la mela essiccata mangiata ogni giorno fa abbassare del 23% il colesterolo cattivo. Una mela al giorno leva il medico di torno.

Quali cibi abbassano il colesterolo? Secondo gli esperti occorre puntare su cereali, legumi e vegetali. Questo tre alimenti, infatti, non contengono colesterolo e aiutano a ridurre i livelli di quello in eccesso. I cereali, dato che sono ricchi di fibre aiutano anche a ridurre l’assorbimento del colesterolo alimentare a livello intestinale. Ecco perché se si ha colesterolo alto si possono consumare i cereali integrali piuttosto che quelli lavorati. Il consiglio, quindi, è di consumare pane, pasta e riso integrali, ma anche farro, avena e orzo. Fra i cibi da commutare anche 2-3 porzioni di verdure e 2 di frutta. Il colesterolo è pericoloso depositandosi sulle pareti dei vasi sanguigni.

Quali cibi evitare quando si ha il colesterolo cattivo alto? Bisogna porre molta attenzione al pane confezionato. In genere, infatti, è arricchito con burro o strutto. Stessa attenzione va posta per le piadine prodotte con strutto. Lo strutto, infatti, contiene un’alta percentuale di grassi saturi e di colesterolo, con una concentrazione energetica elevatissima. Tutti questi fattori lo sconsigliano agli ipercolesterolemici e a tutti quei soggetti a rischio cardiovascolare. Il pane confezionato contiene in genere lo strutto che è utile a migliorare il gusto dell’alimento e a garantirne la conservazione ma nocivo per la salute. Il pane confezionato è un prodotto scadente perché non contiene solo farina, acqua, lievito e sale.

Quali sono i benefici della mela? La mela migliora la salute cardiovascolare, ha un effetto diuretico, aiuta ad avere denti sani, riduce il rischio di Alzheimer, aiuta a mantenere il peso forma, stimola la disintossicazione del fegato, rafforza il sistema immunitario, dona una pelle più giovane e sana, favorisce una buona digestione. La mela contiene i polifenoli che sono delle sostanze che contrastano l’azione dei radicali liberi nell’organismo, causa dell’invecchiamento cellulare. L’azione benefica della mela si estende anche al campo della prevenzione oncologica. La pectina fermentando nell’organismo, produce acido butirrico, una sostanza che i ricercatori stanno studiando come elemento nei farmaci antitumorali.

Come preparare una buona acqua di mela? Pelare una mela e mettere la buccia al sole per diverse ore oppure in un forno a bassa temperatura. Quando la buccia si sarà essiccata metterla in un pentolino con mezzo litro d’acqua. Far bollire il tutto a fuoco basso per 10 minuti. Spegnere e lasciare riposare per 5 minuti. Questa buona acqua preparata con la buccia della mela si può bere prima di andare a letto. Possiede delle buone proprietà che aiutano a dormire meglio. La mela, infatti, oltre ad essere depurativa, mucolitica, digestiva possiede una proprietà poco nota: la mela è rilassante. Ecco perché andrebbe mangiata anche la sera.