La UEFA Champions League 2021/22 inizia con qualche sorpresa

La UEFA Champions League 2021/22 inizia con qualche sorpresa, come la vittoria dello Young Boys sul Manchester United, e qualche successo facile, come quello del Bayern a Barcellona. Nessun problema per la Juventus, mentre l’Atalanta agguanta il pareggio nel finale contro il Villarreal. UEFA.com riepiloga le gare della prima serata della fase a gironi.

Gruppo E

Robert Lewandowski ha segnato per la 18ª gara consecutiva fra tutte le competizioni con il Bayern
Barcelona – Bayern 0-3
Per l’ennesima stagione, la squadra di Julian Nagelsmann ribadisce che sarà una delle avversarie da temere conquistando un netto successo al Camp Nou. Un di gol Thomas Müller con la complicità di una deviazione porta il Bayern in vantaggio al 34′, poi Robert Lewandowski firma una doppietta approfittando di due palloni ribattuti dal palo.
29/09: Benfica – Barcelona, Bayern – Dynamo Kyiv

Dynamo Kyiv – Benfica 0-0
Gli ospiti devono accontentarsi del pareggio nonostante un lungo dominio. Il portiere di casa Denys Boyko ferma Roman Yaremchuk, Alejandro Grimaldo e Rafa Silva, con la squadra portoghese alla costante ricerca del gol. Nel recupero, la Dynamo si porta addirittura sull’1-0 con Mykola Shaparenko, ma l’arbitro annulla per fuorigioco.

29/09: Benfica – Barcelona, Bayern – Dynamo Kyiv

Gruppo F

Robin Gosens ha regalato un punto all’Atalanta
Young Boys – Man. United 2-1
Jordan Siebatcheu sfrutta un brutto retropassaggio di Jesse Lingard al 95′ e regala tre punti preziosi alla squadra svizzera a Berna. L’undici di Ole Gunnar Solskjær si porta in vantaggio in avvio di gara con Cristiano Ronaldo, ma perde Aaron Wan-Bissaka per espulsione al 35′. I padroni di casa pareggiano con Nicolas Moumi Ngamaleu e poi cingono d’assedio i Red Devils, che crollano a pochi secondi dal termine.
29/09: Atalanta – Young Boys, Man. United – Villarreal

Villarreal – Atalanta 2-2
Un’incredibile parata nel finale di Juan Musso nega i tre punti al Villarreal, che chiude la gara in 10 uomini per l’espulsione di Francis Coquelin nella ripresa. L’Atalanta va in vantaggio con Remo Freuler, ma Manu Trigueros pareggia. Dopo il 2-1 per i padroni di casa con il subentrato Arnaud Groeneveld, Robin Gosens ripristina la parità negli ultimi 10 minuti. Nel finale c’è spazio per il miracolo di Musso su Gerard Moreno, già neutralizzato sotto porta nel primo tempo.
29/09: Atalanta – Young Boys, Man. United – Villarreal

Gruppo G

Ivan Rakitic dopo il rigore trasformato per il Siviglia
Sevilla – Salzburg 1-1
In uno straordinario primo tempo, agli ospiti vengono concessi tre calci di rigore, tutti conquistati da Karim Adeyemi; il giocatore sbaglia il primo, ma Luka Sučić trasforma il secondo. Sučić manda il terzo sul palo e il Siviglia pareggia a 3′ dall’intervallo con Ivan Rakitić – ovviamente su rigore. A inizio ripresa, la squadra di casa perde Youssef En-Nesyri per espulsione, ma riesce a resistere e strappa un punto.
29/09: Wolfsburg – Sevilla, Salzburg v LOSC

LOSC – Wolfsburg 0-0
I campioni di Francia vengono fermati dal Wolfsburg, che strappa il pareggio in una gara serrata. Burak Yılmaz e Jonathan David hanno la possibilità di battere Koen Casteels, ma il portiere belga e la sua difesa resistono strenuamente anche dopo l’espulsione di John Brooks al 63′.
29/09: Wolfsburg – Sevilla, Salzburg v LOSC

Gruppo H

Chelsea – Zenit 1-0
Romelu Lukaku firma il primo gol in Champions League con i Blues, che iniziano la difesa del titolo con una vittoria. Il belga segna la terza rete in due gare casalinghe con un colpo di testa perentorio su un cross in profondità di César Azpilicueta a metà del secondo tempo.
29/09: Zenit – Malmö, Juventus – Chelsea

Malmö – Juventus 0-3
Alex Sandro porta in vantaggio i bianconeri al 23′ con un colpo di testa basso da posizione ravvicinata. Poco dopo un rigore trasformato da Paulo Dybala arriva il gol di Álvaro Morata, che permette alla Juventus di chiudere il primo tempo sul 3-0 e di amministrare la gara nel secondo.
29/09: Zenit – Malmö, Juventus – Chelsea