Dedicato ad Anna Isgrò la cefaludese che ha sempre amato la città dove è nata

Con grande dolore arriva la triste notizia della dipartita da questa terra della nostra amica Anna Isgrò. Nata e cresciuta a Cefalù nel quartiere della Giudeca con la sua numerosa famiglia aveva lasciato Cefalù intorno agli anni ’70 alla volta di Milano. Si sposa e si trasferisce a Jesi nelle Marche ed ha un figlio Alex, un ragazzo di cui era orgogliosa che aveva intrapreso l’arte di disegnatore di fumetti che l’ha accudita amorevolmente nei giorni della sua malattia. Grazie ai social ci eravamo rincontrate con Anna, con la sorella Silvana e con il fratello Gioacchino e la cognata Giuliana. Con messaggi, con telefonate, io ed Anna ricordavamo la Cefalù della nostra infanzia, adolescenza, le amicizie del tempo, la Cefalù bella, ricca di Valori. Anna attaccatissima e nostalgica di Cefalù è stata felicissima quando alcuni emigrati grazie alla collaborazione del giornale telematico Cefalunews, che seguiva giornalmente per sapere le notizie di Cefalù, fondarono l’associazione Cefaludesi nel mondo. E’ stata una delle prime che si è iscritta nel 2014 all’associazione e puntualmente ogni anno telefonava in diretta quando si teneva il Piano bar degli emigrati a Porta terra e 2 anni fa al Tourist bar. Il 7 agosto 2015 Anna torna a Cefalù dopo cinquanta anni e racconta le sue emozioni al secondo Piano Bar degli emigrati, ha fatto coincidere il suo ritorno per essere presente la sera in Piazza con i cefaludesi. La sua storia è stata una delle diverse sorprese che la serata ha riservato agli emigrati ed ai residenti. Nel 2015 Anna è stata una dei cefaludesi sparsi nel mondo a donare insieme alla sorella Silvana le borse di studio ai ragazzi. D’allora puntualmente ha sempre inviato le borse di studio. Ciao Anna. (Rosa Maria Aquia)