Bushido Lascari: Ballarò alla sua prima convocazione Ufficiale di gara Fijlkam

Domenica 15 maggio, si è svolta a Palermo la fase regionale del Campionato Italiano Esordienti (12/13 anni) di karate, specialità kata e kumite. La gara è stata l’occasione per l’esordio come arbitro regionale FIJLKAM del lascarese Danilo Ballarò, già cintura nera primo dan e prossimo all’esame di secondo dan, fondamentale per intraprendere il percorso che lo porterà a diventare Ufficiale di gara nazionale. Ma questa non è l’unica soddisfazione per gli allievi della Bushido Lascari; infatti, nella stessa giornata hanno esordito come agonisti in campo gara anche Michele Accardi per il kumite e Salvatore Samuel Ventimiglia per il kata. Nonostante la buona prestazione dei due giovanissimi atleti di Lascari, che hanno dato il loro meglio sul tappeto di gara, nessuno dei due è riuscito a staccare il pass per le nazionali centrando la qualificazione, dovendosi accontentare di un piazzamento non in linea alle proprie potenzialità. Una piccola delusione per non aver potuto accedere a questa esperienza nazionale, fondamentale per la crescita sportiva, così come lo era stato appena un mese fa per Morena Conoscenti, qualificatasi per il Campionato Italiano Cadetti (14/15 anni), in cui ha potuto affinare la sua tecnica, sfiorando l’ingresso nella top ten nazionale dopo tre turni combattuti con tenacia, tornando a casa con un validissimo 11° posto.

Il maestro Stefano Pernice può dirsi comunque molto soddisfatto per i risultati raggiunti dai suoi allievi, che in questi anni si sono fatti notare per le loro capacità, portando avanti un lavoro associativo a 360 gradi, con la formazione di atleti agonisti, Ufficiali di gara e presto anche nuovi tecnici federali. Un lavoro che guarda al futuro di un’associazione sportiva moderna, aperta al cambiamento, sempre pronta ad aggiornarsi, ma sempre legata alle proprie radici, che affondano in un terreno di disciplina, formazione continua e sogni da realizzare tutti insieme, come in una grande allargata famiglia.