Pericolosi peperoni sui banchi del supermercato. Non comprateli. Ecco quali sono

Pericolosi peperoni sono in vendita sui banchi del supermercato. Contengono livelli preoccupanti di pesticidi. Tra queste sostanze acefato, clorpirifos e ossamile. Si tratta di insetticidi carbammati e organofosfati. Sono vietati su tutte le culture europee. Possono creare problemi al sistema nervoso.

Quali alimenti contengono più pesticidi? Ogni anno l’Environmental Working Group (EWG) fa conoscere una lista degli alimenti con la maggior parte di pesticidi. I peperoni sono al 7° posto. Ecco la classifica 2022:
Fragole
Spinaci
Cavolo riccio e cavolo nero
Nettarine
Mele
Uva
Peperoni e peperoncino
Ciliegie
Pesche
Pere
Sedano
Pomodori

Come eliminare i pesticidi da frutta e verdura? Diversi siti internet consigliano di mescolare 1 cucchiaio di bicarbonato con 1 cucchiaino d’acqua. Con questa miscela si dovrebbe pulire la verdura e anche i peperoni. I frutti dalle piccole dimensioni, invece, andrebbero immersi in una ciotola con acqua e bicarbonato. Occorre lasciare il tutto in immersione per 15 minuti. Alla fine risciacquare ed asciugare. Per evitare queste sostanze pericolose, il nostro consiglio è di comprare sempre frutta e verdura non trattata. Per questo portare a casa sempre quella di stagione. I peperoni si raccolgono fra agosto ed ottobre. Quando la pianta cresce nella sua stagione sviluppa le difese naturali. Non è così fuori tempo e si usano sostanze chimiche di vario tipo.

Cosa succede se si mangia la verdura non lavata?

I rischi per la salute non sono legati solo alle sostanze chimiche. Se la verdura è mangiata cruda e lavata male ci sono rischi per Listeria monocytogenes, Toxoplasma, Norovirus e Virus dell’Epatite A. Attenzione soprattutto ai prodotti dell’orto familiare compresi i peperoni perchè potrebbero essere veicolo di Toxoplasma.