Non mangiare mai questa marca di cioccolato: è tra le più scadenti in commercio

Il cioccolato si ricava dal frutto dell’albero del cacao (Theobroma cacao). Più della metà di tutto il cioccolato che consumiamo proviene dai paesi dell’Africa occidentale, principalmente dal Ghana e dalla Costa d’Avorio. L’albero del cacao cresce esclusivamente nei climi tropicali. Oggi Ghana, Costa d’Avorio, Nigeria, Indonesia e Brasile rappresentano circa l’80% della produzione mondiale di cacao.

Oggi esistono tre categorie principali di cioccolato: fondente, al latte e bianco. Il fondente è amaro e deve il suo nome alla capacità di “fondere” in bocca. E’ con una percentuale di cacao superiore al 70% che si avverte il puro sapore del cioccolato. Quello al latte, invece, contiene cacao tra il 25% e il 30%, insieme a burro di cacao, zucchero e latte. E’ più dolce rispetto al fondente. E’ molto apprezzato dai bambini e per questo è diventato uno dei tipi di cioccolato più venduti al mondo. Infine in quello bianco non c’è il cacao e per questo non è amaro. Alcuni sostengono che non è un vero cioccolato. E’ composto da burro di cacao, latte, zucchero e vaniglia.

Per tanti anni, i medici hanno messo in guardia dal mangiare troppo cioccolato. Alle persone è stato detto che un alto contenuto di grassi provocava l’acne ma anche carie, obesità, ipertensione, malattie cardiache e diabete. Negli ultimi anni la scoperta di alcuni antiossidanti che si trovano nel cioccolato ha stimolato la ricerca sui suoi potenziali benefici per la salute. Secondo l’importante sito sulla salute https://www.humanitas-care.it « il cioccolato non solo fa bene all’umore – contribuisce alla secrezione della serotonina, l’ormone del benessere – ma ha anche effetti positivi sul sistema immunitario ed è un potente antinfiammatorio». Il cioccolato fondente contiene quantità particolarmente elevate di flavonoidi che lo rendono buono per ridurre le malattie cardiache. Alcuni studi hanno scoperto che il consumo regolare di cioccolato è associato a pressione sanguigna più bassa, diminuzione dei livelli di stress e aumento della vigilanza. Altri studi non hanno riscontrato alcun effetto su quei parametri con un aumento di più cioccolato. Secondo il sito della Fondazione Umberto Veronesi «chi mangia cioccolato ha un cuore più sano».

Alcune ricerche sostengono che il cioccolato aiuta il cervello. Uno studio pubblicato sulla rivista Neurologyha scoperto che assumere tutti i giorni cioccolato è associato a un ridotto rischio di ictus. Gli studi che hanno riscontrato effetti benefici sulla salute legati al prendere cioccolato si sono concentrati sul consumo di cioccolato fondente. Ha meno zucchero e contenuto di grassi rispetto al cioccolato al latte. Come molti alimenti, il cioccolato è più salutare se consumato con moderazione. Gli zuccheri e i grassi aggiunti al cioccolato lo rendono ricco di calorie, il che può portare ad un aumento di peso. Inoltre, molti degli effetti protettivi che il cioccolato può offrire verrebbero annullati dal consumo eccessivo. Leggi anche cosa succede a chi mangia il cioccolato tutte le sere.

Non mangiare mai questa marca di cioccolato

Prima di comprare il cioccolato bisogna sempre guardare la sua etichetta. Sotto il nome di cioccolato si possono trovare dolci che poco hanno a che fare con il cacao che è l’ingrediente più sano, ricco di antiossidanti e dalle proprietà antinfiammatorie. Va evitata la marca di cioccolato che ha come primo ingrediente lo zucchero. Questo infatti significa che contiene più zucchero che cacao. Bisogna inoltre prestare attenzione al fatto che non compaiano additivi, aromi né grassi idrogenati aggiunti. Ecco perchè non bisogna mangiare mai questa marca di cioccolato.