Come pulire la lavatrice per risparmiare e avere il bucato sempre pulito

La lavatrice è l’elettrodomestico moderno che ha cambiato di vita la vita di tutti i giorni. Prima che entrasse nelle nostre case il lavaggio degli indumenti non solo assorbiva molto tempo ma si impiegava anche mota energia. La lavatrice è servita anche ad emancipare la donna. Oggi esistono tre tipi di lavatrice: a carica dall’alto, a carica frontale e il modello slim. Il modello frontale è quello tradizionale che oggi è considerato un vero classico e per questo è anche il più acquistato. La lavatrice va pulita con frequenza.

La lavatrice utilizza molta acqua e per questo rimane a lungo bagnata. Batteri e germi si possono accumulare trasformandola in una fonte di cattivo odore che può attaccare anche i vestiti. Ecco perché è molto importante tenerla sempre pulita. In questo modo non solo la sua vita si allunga ma si operano dei forti risparmi sulle spese elettriche. Una lavatrice efficiente, infatti, pulisce meglio ed evita di tornare a lavare il bucato ogni volta che esce dal cestello puzzolente e spesso anche non sempre pulito. Vi spieghiamo come fare per prendervi cura della vostra lavatrice e avere così vestiti sempre puliti e perfetti ma anche un buon risparmio economico.

Quando pulire la lavatrice? Pulire l’esterno di una lavatrice è molto facile. Basta farlo con un panno umido e in genere si fa più volte la settimana. Purtroppo molte volte ci si dimentica di pulire anche il suo interno: filtro, guarnizioni, cestello e vaschette del detersivo. Una buona manutenzione tiene in vita la lavatrice e fa risparmiare perchè non se ne deve acquistare una nuova ogni due anni. La guarnizione della lavatrice è l’elemento che si consuma di più.

Per pulire la guarnizione della lavatrice aprire lo sportello e tirarla facendo in modo che le pieghe siano all’esterno. Pulire tutto con un panno imbevuto di acqua con aceto. Asciugare alla fine con un altro panno pulito. Per pulire le vaschette del detersivo occorre estrarre il cassetto e sollevarlo. Sciacquarlo bene con acqua fino a rimuovere tutte le tracce di detersivo. Per pulire il filtro scollegare la lavatrice e appoggiare una bacinella sul pavimento. Estrarre il filtro, pulirlo e asciugarlo prima di rimetterlo a posto.

In conclusione molta attenzione va data al cestello della lavatrice. E’ necessario un ciclo di lavaggio lungo con la lavatrice vuota. Scegliere un programma che riempia il cestello con molta acqua. Non mettere detersivo ma aceto o acido citrico. Al termine del ciclo il tamburo sarà pulito. Attenzione a non usare mai la candeggina per pulire la lavatrice perché rischi di scolorire i tuoi vestiti. Il bicarbonato, invece, serve ad eliminare gli odori, soprattutto quelli dei vestiti. Controlla sempre che non ci sia nulla bloccato nel cestello.