A Sulità, tra passato e presente tradizione viva della Comunità di Gratteri.

A Sulità, tra passato e presente tradizione viva della Comunità di Gratteri. 𝑈𝑛 𝑣𝑖𝑎𝑔𝑔𝑖𝑜 𝑎𝑡𝑡𝑟𝑎𝑣𝑒𝑟𝑠𝑜 𝑠𝑢𝑜𝑛𝑖, 𝑖𝑚𝑚𝑎𝑔𝑖𝑛𝑖, 𝑎𝑏𝑖𝑡𝑖 𝑒 𝑜𝑔𝑔𝑒𝑡𝑡𝑖 𝑡𝑟𝑎𝑑𝑖𝑧𝑖𝑜𝑛𝑎𝑙𝑖, 𝑐ℎ𝑒 𝑐𝑜𝑛𝑠𝑒𝑛𝑡𝑖𝑟𝑎̀ 𝑑𝑖 𝑟𝑖𝑝𝑒𝑟𝑐𝑜𝑟𝑟𝑒𝑟𝑒 𝑖𝑛 𝑝𝑟𝑜𝑠𝑝𝑒𝑡𝑡𝑖𝑣𝑎 𝑑𝑖𝑎𝑐𝑟𝑜𝑛𝑖𝑐𝑎 𝑙𝑎 𝑠𝑡𝑜𝑟𝑖𝑎 𝑒 𝑙’𝑒𝑣𝑜𝑙𝑢𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑝𝑟𝑜𝑐𝑒𝑠𝑠𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑑𝑒𝑙 𝑉𝑒𝑛𝑒𝑟𝑑𝑖̀ 𝑆𝑎𝑛𝑡𝑜 𝑑𝑖 𝐺𝑟𝑎𝑡𝑡𝑒𝑟𝑖.
La mostra presso la chiesa di San Giacomo rimarrà aperta sabato 1 e 8 aprile e domenica 2 e 9, dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 16:30 alle 19.30.
Da Lunedì 3 a Giovedì 6, dalle 16:00 alle 20.00.
Il Venerdì santo, dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 16:00 alle 20.00.
La bellezza delle tradizioni risiede nella loro capacità di essere in grado di protrarsi nel tempo, nel loro essere vive e sapersi adattare ai cambiamenti senza perdere la loro natura e identità.
Partendo da questo assunto, la Parrocchia San Michele Arcangelo di Gratteri, guidata da Don Nicola Crapa, organizza la mostra “’A Sulità, tra passato e presente, tradizione viva della comunità gratterese” in occasione delle celebrazioni pasquali.
Un viaggio attraverso suoni, immagini, abiti e oggetti tradizionali, consentirà di ripercorrere in prospettiva diacronica la storia e l’evoluzione della processione del Venerdì Santo di ispanica memoria.
Per l’occasione, tutte le Chiese, le rispettive confraternite e i fedeli afferenti al quartiere della chiesa di riferimento, sono coinvolti attivamente nell’allestimento delle Statue della via Crucis e nel percorso della processione, durante il quale è tangibile il senso di comunità e l’emozione di fronte alla raffigurazione delle tappe della Passione di Cristo.
Il rapporto che le tradizioni hanno con il presente non può che evidenziare il potenziale di eternità che queste possiedono. Ricordarle e trasmetterle, è un dovere morale e civile che noi contemporanei abbiamo nei confronti del futuro.
La mostra, allestita con impegno, cura e devozione, da un gruppo di cittadine e cittadini, sarà inaugurata venerdì 31 marzo
Alle ore 18:30 In chiesa madre, si terrà una riflessione sulla Settimana Santa tra liturgia e pietà popolare e a seguire ci si sposterà presso la chiesa di san Giacomo, luogo dov’è allestita la mostra.
Infine, durante tutta la settimana santa, in chiesa madre sarà possibile contemplare le reliquie della passione di nostro Signore Gesù Cristo che si Conservano a Gratteri (Sante Spine, Santa Croce, Porpora, tronco della corona di Spine, colonna della flagellazione, titolo della Croce.
𝐀 𝐒𝐮𝐥𝐢𝐭𝐚̀, 𝐭𝐫𝐚 𝐩𝐚𝐬𝐬𝐚𝐭𝐨 𝐞 𝐩𝐫𝐞𝐬𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐭𝐫𝐚𝐝𝐢𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐯𝐢𝐯𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐜𝐨𝐦𝐮𝐧𝐢𝐭𝐚̀  𝐠𝐫𝐚𝐭𝐭𝐞𝐫𝐞𝐬𝐞. 

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto