tusa

Fiumara d’Arte: Consiglio comunale aperto a Tusa, il Sindaco Tudisca: “Nessuno vuole che Antonio Presti vada via”

Si è svolto ieri sera a Tusa un Consiglio Comunale aperto, convocato dal Sindaco Angelo Tudisca e dal Presidente del Consiglio Rosaria Piscitello, per discutere del futuro di Fiumara d’Arte.

Un Consiglio Comunale partecipato

All’incontro hanno partecipato, oltre all’esecutivo e ai consiglieri comunali di Tusa, anche i Sindaci e i Presidenti del Consiglio di Castel di Lucio e Pettineo, il Sindaco di S. Stefano di Camastra, il Vicesindaco di Mistretta, gli ex Sindaci di Castel di Lucio, Pettineo e Tusa. Tutti hanno dato un contributo importante, evidenziando non solo i numerosi finanziamenti ottenuti dal Consorzio Intercomunale Valle dell’Halaesa per la valorizzazione, l’implementazione e la realizzazione di nuove opere di Fiumara d’Arte, ma anche auspicando il prosieguo della collaborazione con la Fondazione Fiumara d’Arte, nel rispetto reciproco delle parti. Assente, anche se invitato, Antonio Presti.

Il Sindaco Tudisca: “Fiumara d’Arte è un patrimonio del territorio”

Il Sindaco Tudisca ha illustrato la situazione dell’Hotel Ristorante Atelier sul Mare, sottolineando che la sospensione dell’attività commerciale è stata disposta a seguito di irregolarità accertate dai NAS. Ha precisato che la revoca della sospensione era subordinata al deposito di documentazione presso il SUAP, ma che il Sig. Presti ha optato per la chiusura dell’Atelier.

Tuttavia, il Sindaco ha ribadito che “Fiumara d’Arte è un patrimonio del territorio” e che le Amministrazioni locali hanno sempre lavorato per valorizzarla. Ha ricordato i numerosi finanziamenti ottenuti per la realizzazione di nuove opere e ha annunciato un nuovo progetto in fase di attuazione a Mistretta.

Nessuno vuole che Antonio Presti vada via

Tudisca ha smentito le accuse di non aver mai contattato Presti e ha affermato che, al contrario, ha cercato di trovare soluzioni per la riapertura dell’Atelier e per la valorizzazione di Fiumara d’Arte. Ha anche riferito di aver incontrato l’Assessore Regionale ai Beni Culturali e Ambientali, dott. Scarpinato, per discutere di queste possibilità.

Un appello alla collaborazione

Il Sindaco ha concluso il suo intervento con un appello alla collaborazione con la Fondazione Fiumara d’Arte: “Nessuno, in questo territorio, vuole che Antonio Presti vada via. Tutti gli Amministratori auspicano di continuare a lavorare insieme per il futuro di Fiumara d’Arte”.

Interventi dei Sindaci e degli ex Sindaci

Nel corso del Consiglio Comunale sono intervenuti anche i Sindaci e gli ex Sindaci presenti, che hanno espresso il loro sostegno a Fiumara d’Arte e hanno auspicato un prosieguo della collaborazione con la Fondazione.

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto