L’arte dei pani di San Giuseppe ad Alimena: un laboratorio per la salvaguardia della tradizione

L’arte dei pani di San Giuseppe, una tradizione secolare che ad Alimena si tramanda di generazione in generazione, rischia di perdersi per mancanza di ricambio generazionale.

Un tempo, le “varvuzze”, piccole opere d’arte effimera modellate con la pasta a riprodurre le forme dell’Universo, i simboli sacri e la figura di San Giuseppe, venivano preparate in ogni casa durante tutto il mese di marzo. Le donne si riunivano, creando un momento di condivisione e di insegnamento per le più giovani.

Un patrimonio prezioso da custodire

Oggi, la Confraternita di San Giuseppe di Alimena è custode di questa tradizione, ma fatica a reperire mani esperte che possano tramandarla alle nuove generazioni.

Il ruolo della Pro Loco e il laboratorio intergenerazionale

Per questo motivo, la Pro Loco di Alimena ha deciso di intervenire, organizzando da alcuni anni degli incontri-laboratorio ad hoc. L’obiettivo è duplice: da un lato, favorire il passaggio intergenerazionale della tradizione, creando una generazione intermedia di “formatrici”; dall’altro, documentare e creare occasioni per fare pratica.

Un impegno per il futuro

Il prossimo passo sarà quello di coinvolgere le più giovani generazioni, per salvaguardare un sapere e un saper fare preziosi che rischiano di estinguersi.

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto