Misure di prevenzione incendi a Cefalù. Aggiornamento ordinanza

Le condizioni meteorologiche avverse registrate nella prima decade di maggio, caratterizzate da intensi eventi piovosi, hanno ritardato le attività di decespugliamento e di bruciatura dei residui vegetali.
Questi materiali, presenti nei terreni incolti e infestati da sterpaglie e arbusti, rappresentano un potenziale rischio per l’innesco e la propagazione degli incendi.
Alla luce del Regolamento Comunale sulla gestione dei fuochi controllati in agricoltura e per la prevenzione degli incendi, approvato con Delibera di Consiglio Comunale, è stato necessario adottare specifiche misure preventive. Il testo completo è all’Albo Pretorio del Comune.
Disposizioni per il Periodo 15 Maggio – 31 Ottobre 2024
Dal 15 maggio al 31 ottobre 2024, è imposto un divieto assoluto di:
Accumulo di Rifiuti Erbacei: è vietato lasciare ammucchiati rifiuti o residui erbacei vicino ai boschi o terreni incolti e cespugliati.
Accensione di Fuochi: è proibito accendere fuochi, far brillare mine, utilizzare apparecchi a fiamma libera o elettrici per il taglio dei metalli.
Utilizzo di Apparecchi a Fiamma: è vietato usare motori, fornelli o inceneritori che producono faville o brace.
Fumo: È proibito fumare e gettare mozziconi di sigarette dai veicoli in transito o compiere altre azioni che possano creare pericolo immediato di incendio.
Fuochi d’Artificio: l’uso di fuochi d’artificio è permesso solo in aree specificamente designate.
Bruciatura di Residui: è vietato bruciare stoppie, materiale erbaceo, sterpaglie, residui di potature e giardinaggio.
Operazioni Pericolose: qualsiasi operazione che possa causare un immediato pericolo di incendio è proibita.
Obblighi per i Proprietari di Terreni
Entro il 15 maggio 2024, i proprietari, affittuari o chiunque goda di terreni all’interno del territorio comunale devono:
Pulizia e Decespugliamento: tagliare siepi, pulire ed eliminare sterpaglie, erbacce, rami e vegetazione secca in prossimità di fabbricati, strade e/o stradelle private. Devono inoltre realizzare lungo tutti i confini del terreno una fascia parafuoco di almeno 10 metri di larghezza.
Potatura degli Alberi: potare gli alberi per impedire che i rami invadano la strada pubblica, garantendo la sicurezza della circolazione e la pubblica incolumità.
Smaltimento dei Residui: I residui derivanti dalla pulizia devono essere immediatamente rimossi dalle scarpate, cigli delle strade e fasce parafuoco, e depositati all’interno della proprietà a una distanza di sicurezza non inferiore a 20 metri da queste aree.
Accensione di Fuochi Controllati
Dal 15 maggio al 14 giugno e dal 16 ottobre al 31 ottobre, è consentita la combustione controllata di materiale agricolo o forestale, previa comunicazione al Distaccamento Forestale competente per territorio (Lascari), seguendo queste linee guida:
Distanza di Sicurezza: la combustione deve avvenire in aree distanti da zone cespugliate e/o arboree, in piccoli cumuli.
Orario di Accensione: la bruciatura deve essere effettuata nelle prime ore della giornata, dalle 5:00 alle 9:00.
Sorveglianza: Il fuoco deve essere costantemente vigilato dall’accensione fino alla completa estinzione dei focolai e braci.
Quantità: la quantità giornaliera di materiale destinato alla combustione non deve superare i 3 metri cubi per ettaro.
Condizioni Meteo: è sempre vietata l’accensione di fuochi in presenza di alte temperature e/o vento.
Queste misure sono fondamentali per prevenire gli incendi boschivi e d’interfaccia, garantendo la sicurezza dei cittadini e la protezione del territorio.
Il rispetto di queste disposizioni è essenziale per ridurre il rischio di incendi e salvaguardare l’ambiente.
Il  presente testo a solo scopo giornalistico. Gli interessati devono consultare scrupolosamente quanto disposto dall’ordinanza comunale.

 

 

 

 

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto