Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Febbre da derby al santa Barbara: la parola ai due mister
Cefalunews

Febbre da derby al santa Barbara: la parola ai due mister

Tra lo Sporting Cefalù di mister Giuseppe Glorioso e la Pro Loco Sant’Ambrogio Cefalù di mister Gianni Papa sale la febbre da derby, che si disputerà domenica pomeriggio alle 15.00 su un terreno, quello dello stadio Santa Barbara, da sempre scenario di grandi spettacoli calcistici. Una sfida tra due giovani realtà che molti si sono augurati per tutta l’estate di poter gustare, una sfida tra ex giocatori, una sfida tra amici, una sfida tutta cefaludese. Entrambi gli allenatori vantano un curriculum di tutto rispetto, fatto di esperienze importanti nel corso degli anni, dentro e fuori dal campo. Hanno conosciuto diverse società, conquistando riconoscimenti di grande importanza, vittorie e sconfitte; ma soprattutto hanno imparato cosa voglia davvero dire giocare a calcio. Oggi si trovano l’uno di fronte all’altro, con la consapevolezza di dover dare il meglio di sé e dimostrare che una squadra è tale sia con un pallone tra i piedi che sulla panchina. E prima di chiudersi nel silenzio della loro preparazione, siamo riusciti a rivolgere loro qualche domanda.

Facciamo il punto della situazione: siamo giunti alla quarta giornata di campionato e sia lo Sporting che la Pro Loco hanno dimostrato di avere le carte in regola per affrontare una buona stagione calcistica, sebbene la Pro Loco si trovi qualche posizione più in alto. Cosa ne pensi?

Mister Glorioso: Secondo me è ancora presto affermare di aver le carte in regola per poter disputare un buon campionato, dato che la nostra rosa è ancora incompleta. Di fatto, con la società siamo tuttora alla ricerca di giocatori per completarla, mentre la Pro Loco ha le carte in regola per fare un ottimo campionato, avendo una rosa formata da buoni giocatori in tutti i reparti, che già da parecchi anni giocano assieme. Infatti, mentre il nostro obiettivo è mantenere la categoria e di non fare brutte figure, il loro è centrare i play off.

Mister Papa: Onestamente posso affermare che, se ci ritroviamo in questa posizione in classifica, è solo il frutto di un duro e costante lavoro, anche se c’è il rammarico di avere perso qualche punto ingenuamente. Riguardo lo Sporting posso dire solamente che, essendo partiti in ritardo con la preparazione, è normale che si ritrovano un po’ svantaggiati e più in basso in classifica.

Il campionato, nel complesso, presenta squadre molte agguerrite, tutte realtà del circondario, conosciute da entrambi gli allenatori. Chi temi di più?

Mister Glorioso: Sicuramente sarà un campionato molto equilibrato perché ci sono squadre ben attrezzate sia dal punto di vista tecnico-tattico che fisico. Secondo me la squadra favorita per la vittoria del campionato è il Sant’Anna.

Mister Papa: Perché noi non lo siamo? Tutti lo siamo, ma se proprio devo nominare qualcuno, dico in primis Sant’Anna e poi Aspra, Finale, Castelbuono (Supergiovane ndr).

Parliamo di derby. Proprio perché le squadre del girone B sono tutte piuttosto vicine, parlare di derby risulterà molto facile, ma sicuramente quello di domenica si preannuncia come quello più sentito e combattuto. Quanto vale questo derby e come hai preparato la tua squadra?

Mister Glorioso: Purtroppo non posso dire di essere soddisfatto della preparazione in vista di questa partita, viste le assenze agli allenamenti di alcuni giocatori per motivi lavorativi o di salute. Naturalmente non si tratta di una partita come le altre. Il derby è più sentito emotivamente sia dai ragazzi che da chi sta dietro di loro, ossia il mister e la società. Sarà certamente una partita molto combattuta.

Mister Papa: Per noi questo derby vale davvero tanto, a tal punto che li ho preparati dapprima psicologicamente, poi atleticamente e infine tatticamente, anche se per me sono più essenziali gli ultimi due aspetti.

Hai già tutto chiaro sullo schieramento da far scendere in campo?

Mister Glorioso: Sì.

Mister Papa: Direi proprio di sì, anche se non escludo qualche sorpresa.

Cosa ti aspetti, una partita dinamica volta al sano agonismo o pensi che potrebbe verificarsi qualche episodio di nervosismo in grado di spezzare il fair play?

Mister Glorioso: Io, personalmente, spero che sia una partita di calcio, giocata da entrambi con la giusta cattiveria agonistica.

Mister Papa: Partendo dal presupposto che dall’altra parte mi ritrovo ad avere come “avversario” un allenatore che stimo molto, bisogna dire che in ogni partita, soprattutto in questa, ogni tanto il fair play possa sfuggire dalle mani dei giocatori e noi (allenatori e dirigenti) da fuori dobbiamo evitare che succeda.

Quanto ti senti favorito?

Mister Glorioso: Credo che non ci sia ombra di dubbio su chi possa sentirsi favorito e chi no

Mister Papa: Non mi sento favorito, anche perché nel calcio nulla è scontato.

Quanto vale la vittoria di un derby e quanto il risultato potrebbe influenzare la continuazione del campionato?

Mister Glorioso: La vittoria di un derby vale sicuramente tanto. Nel nostro specifico caso, sinceramente, la vittoria avrebbe valore e importanza maggiori date le circostanze e le difficoltà che abbiamo. Tuttavia, la sconfitta non avrebbe una così grande influenza per il proseguimento del nostro campionato.

Mister Papa: La vittoria del derby sarebbe importante sia a livello emotivo che di classifica perché è la classifica che adesso davvero conta per noi e per me.

Il fatto di essere due squadre di seconda categoria non implica di certo una minore attenzione rispetto agli incontri di grande spessore, che durante questo fine settimana vedranno interessata la nostra cittadina. Ti aspetti per questo una buona partecipazione di tifoseria?

Mister Glorioso: Se il tempo lo permetterà, sono sicuro che gli spalti del Santa Barbara saranno gremiti di sportivi.

Mister Papa: Mi aspetto una bella cornice di pubblico (e tanti bambini!) e una sana e giusta rivalità di colori di appartenenza.

Ultima domanda. Entrambe le squadre possiedono un team piuttosto giovane, con qualche vecchia gloria a dare forza ed esperienza nei vari reparti. Da chi ti aspetti una grande partita? E su chi punti le speranze per l’immediato futuro?

Mister Glorioso: L’aspetto da tutti, a partire dai più piccoli per finire con i più grandi, perché solo così potremo ottenere un risultato positivo. Io e la società punteremo sui giocatori del nostro settore giovanile.

Mister Papa: Mi aspetto un gran bella partita da tutti, ma in particolare dagli ex di turno (mi aspetto il primo goal di Davide Messina) e dal capitano di domani del quale ancora non faccio il nome. Per l‘immediato futuro aspetto che i miei bambini (mister Gianni Papa è anche allenatore dei Giovanissimi Sperimentali della Pro Loco Sant’Ambrogio ndr.) crescano, perché questi di ‘sta squadra sono da rottamare ahahahah. Vi aspetto domenica numerosi e vi ringrazio per quest’intervista.