Cefalù: l’abusivismo nella ricettività turistica

Venerdì 10 marzo si è tenuto il seminario “Il fenomeno dell’abusivismo nella ricettività turistica” organizzato dal Rotary club di Cefalù, al fine di sensibilizzare gli operatori e i cittadini alla conoscenza del tema legislativo inerente il settore trainante della nostra economia, quale è il turismo. L’organizzazione logistica è stata coadiuvata dagli alunni del corso turistico dell’istituto Tecnico, che rappresentano oggi, nell’acquisire professionalità, “il futuro” del settore turistico. In una sala consiliare gremita da operatori del settore, dopo la presentazione del prefetto arch. Tania Culotta, l’introduzione del presidente del Club prof. Franco Catanzaro e i saluti del Sindaco Rosario Lapunzina e del Presidente del Consiglio professore Antonio Franco, hanno avuto inizio i lavori.
Il seminario è stato moderato da Salvo Di Giorgi che ha introdotto la testimonianza dell’esperienza degli albergatori presso la Federalberghi, portata da Francesco Randone, e successivamente ha presentato il relatore dott. Saverio Panzica, uno dei massimi esperti in materia di legislazione turistica della Regione Sicilia, che ha fatto un lungo e argomentato excursus sulle modalità normative della ricettività turistica aperta al pubblico e privata, spiegando doviziosamente tutte le modalità per operare nel campo vasto e vario della ricettività turistica, in maniera regolamentata e fiscalmente corretta. Il settore è regolato da leggi e regolamenti Europee, Nazionali , e Regionali (circa 70 ) un vero e proprio ginepraio nel quale è difficile districarsi senza l’aiuto dell’esperto. La relazione del dott. Panzica ha generato un vivace dibattito fra operatori e il tecnico sul tema dell’abusivismo nel nuovo settore turistico paralberghiero, che rappresenta una realta’ economica importante per la nostra comunità, volano di un indotto che consente la vitalità del centro storico, non solo cefaludese ma dell’intero territorio nazionale. La partecipazione attiva della comunità ha confermato la validità dell’attività intrapresa dal Rotary Club cefaludese nel contribuire alla divulgazione di competenze e informazioni utili allo sviluppo sociale ed economico.