Realtime blog trackingRealtime Web Statistics A Campofelice consegnati i lavori per il nuovo depuratore
Cefalunews

A Campofelice consegnati i lavori per il nuovo depuratore

12 GIUGNO 2017 data storica per Campofelice di Roccella
Consegnati i lavori per la costruzione del nuovo depuratore

Dice il Sindaco Massimo Battaglia “Nella infinita storia di una
comunità, ci sono momenti che verranno per sempre ricordati dai
cittadini, indipendentemente dai protagonisti dei fatti, dalle loro
appartenenze o storie personali e politiche. Ci sono dei momenti,
legati a eventi particolari che rimarranno indelebili nella piccola-
grande storia di un Paese. Nel corso dei 318 anni di storia Campofelice
di Roccella ha visto tante opere pubbliche di pregio necessarie a
migliorare la vita dei propri cittadini. Opere che hanno salvaguardato
la salute pubblica, altre hanno abbellito il Paese, altre hanno
migliorato la viabilità, sono poche però le opere pubbliche che
riescono ad imprimere una vera svolta ad una comunità, le cosiddette
opere pubbliche strategiche. È certo che la realizzazione del nuovo
depuratore comunale può senz’altro essere considerata un’opera pubblica
strategica, perché riuscirà ad imprimere un’accelerazione al processo
di sviluppo della costa iniziato molto tempo fa.”
Erano gli anni 70 quando Campofelice si doto’ di un primo impianto di
trattamento delle acque era un sistema a grigliatura. Chiaramente col
passare degli anni e con la notevole espansione urbanistica prevista
proprio in quel periodo l’impianto si è rivelato rivelò molto presto
inadeguato alle nuove esigenze di espansione del Paese. Negli anni anni
2000 l’amministrazione comunale guidata allora dal dott. Felice Dolce
ha pensato di adeguare il depuratore comunale alle nuove necessità,
approntando un progetto che ha portato alla realizzazione dell’attuale.
Il depuratore nuovo è stato consegnato all’amministrazione comunale nel
luglio del 2009, durante l’amministrazione guidata da Francesco Vasta.
Non ci volle molto a capire che l’impianto, pur se migliorato, non era
adeguato alle esigenze di una comunità che nei mesi estivi, raggiunge
cifre astronomiche in termini di presenze nel territorio. Di contro la
nuova amministrazione aveva difficoltà a richiedere un nuovo
finanziamento pubblico, visto che aveva appena ricevuto in consegna un
nuovo impianto. Dice ancora il Sindaco Battaglia che “gli
amministratori comunali di Campofelice in tutti questi anni si sono
battuti con forza e determinazione per raggiungere l’obiettivo, tutti,
nessuno escluso, dagli anni 70 ad oggi. La passione e l’amore per la
comunità amministrata ha contraddistinto l’operato di tutti, fra questi
il Sindaco Vasta va certamente annoverato oltre che per la passione
anche per la caparbietà e la determinazione che ha messo in campo per
cercare di risolvere definitivamente l’annosa questione”. Nel maggio
del 2012, l’ex Sindaco Vasta insieme all’attuale Sindaco Massimo
Battaglia, si recavano a Palermo dove il Presidente della Regione gli
comunicava che la Giunta di Governo della Regione Siciliana aveva
inserito Campofelice di Roccella fra i Paesi beneficiari di un nuovo
finanziamento per l’adeguamento ed il potenziamento del depuratore
comunale, per l’importo di euro 3.900.000,00. Il nuovo depuratore
avrebbe garantito la totale depurazione dei reflui per 35000 abitanti
equivalenti. Con decreto del dirigente regionale acque e rifiuti n.
2408 del 14/10/2012 veniva finanziata l’opera pubblica e il 21/1/2013
il decreto veniva registrato alla Corte dei Conti. Da quel momento
veniva il difficile, perché l’iter burocratico per arrivare
all’affidamento dei lavori si rivelava alquanto lungo e complicato. Nel
frattempo dopo le dimissioni del Sindaco Vasta, si insediava la nuova
Amministrazione guidata dall’attuale Sindaco Battaglia che da subito si
è prodigato incessantemente per fare espletare all’UREGA (ufficio
regionale gare) tutte le procedure ed arrivare all’affidamento dei
lavori
Le procedure di gara sono state lunghe ed estenuanti, gli
amministratori e i dipendenti comunali hanno fatto continuamente la
spola con Palermo, e finalmente il 30 luglio 2015 viene affidato
l’appalto alla ditta ALAK s.r.l. Con il continuo impegno dell’
Amministrazione e degli uffici si riesce nel giro di due mesi ad
ottenere tutti i pareri necessari a rendere definitivo il progetto, il
16 ottobre 2015 vengono resi positivamente tutti i pareri, una grande
soddisfazione dopo un duro lavoro, ma non è finita, bisognava
verificare il progetto e provvedere all’esproprio delle aree, cosa non
affatto semplice. Con caparbietà e sobrietà si riesce ad ottenere il
29/6/2016 il decreto di occupazione di urgenza preordinato
all’esproprio e il 15/7/2016 avviene l’immissione in possesso delle
aree. Da quel la Giunta Comunale costituisce l’ufficio direzione
lavori, e insieme al RUP, ing. Fabrizio Di Bella, si procede alla
verifica progettuale, alla validazione e all’approvazione in via
amministrativa del progetto, atti propedeutici alla consegna e
all’inizio materiale dei lavori.
Una storia infinita che cambierà per sempre le sorti della comunità e
del suo territorio. Un territorio che si sviluppa in 9 km di costa e
che nella tutela e salvaguardia della stessa intravede l’unica
possibilità di sviluppo: il mare.
Il 13 giugno 2017 il Sindaco Massimo Battaglia in presenza del RUP
Ing. Fabrizio Di Bella, del Direttore dei lavori Ing. Roberto Pezzini e
del Geom. Di Maggio ha consegnato i lavori per la costruzione del nuovo
depuratore. Conclude il Sindaco “questa data segna una svolta per
Campofelice perché cambierà le sorti di un Paese che si candida a
diventare sempre più meta di accoglienza turistica della costa
settentrionale sicula. Gli alberghi, il mare pulito, la grande spiaggia
(che a breve sarà oggetto di altro significativo ed eccezionale
intervento) un mix eccezionale che darà nuovo impulso alla vita della
cittadina costiera “Porta delle Madonie. Non posso che ringraziare ed
elogiare tutti i protagonisti di questa storia, perché alla fine
potranno dire alla propria coscienza: “ho fatto il mio dovere, ho dato
il mio contributo” ed essere innanzitutto in pace con se stessi…….
Il resto conta davvero poco”.