Cefalù: 50 mila euro per Spiagge sicure

Ammonta a 50 mila euro lo stanziamento proveniente dal Fondo unico giustizia che sarà corrisposto ai 54 comuni rivieraschi a vocazione turistica che hanno presentato progetti idonei per il piano Spiagge sicure-Estate 2018. “Il nostro comune – spiega il sindaco Rosario Lapunzina, su impulso della Prefettura, è stato l’unico della provincia di Palermo ad avare ottenuto questo finanziamento. Siamo infatti l’unico comune sotto i 50 mila abitanti ad avere una spiaggia accessibile dal centro urbano, oltre 500 mila presenze turistiche l’anno ed aver condotto una campagna con multe e sequestri negli ultimi tre anni a contrasto dell’abusivismo commerciale”. I progetti riguardano principalmente l’assunzione a tempo determinato di personale della polizia locale, il pagamento degli straordinari, l’acquisto di mezzi e attrezzature da fornire al personale dei comuni per il contrasto all’abusivismo commerciale e la realizzazione di campagne di sensibilizzazione. “Spenderemo – sottolinea Lapunzina – queste somme proprio per gli obiettivi previsti dal progetto. Intensificheremo la vigilanza sul lungomare e contiamo fare controlli fino a  tarda notte per contrastare l’abusivismo commerciale”. Un fenomeno diffuso in tutte le località balneari della penisola a cui il decreto voluto dal ministro degli interni Salvini intende porre argine. E sono 54 i progetti ritenuti validi e destinatari dei fondi per un massimo finanziabile di 50 mila euro. Nell’elenco i comuni più noti della Penisola con Cefalù che, grazie anche all’apertura di nuove strutture turistiche (non ultimo il Club Med 5 Tridenti), si pone come una delle mete turistiche del  mediterraneo più ambite. E i dati, pur non ufficiali, sembrano confermare il tutto