Evento storico a Cefalù: dagli emigranti premi a giovani eccellenze cefaludesi

Evento storico a Cefalù nella serata dell’1 agosto in piazza Garibaldi. Un gruppo di emigrati consegnerà le borse di studio per valorizzare alcune eccellenze fra i ragazzi e i giovani di Cefalù. I riconoscimenti in denaro andranno a chi ha saputo valorizzare la foto per far conoscere nel mondo la città di Cefalù e a chi ha saputo raccontare con lo scritto la tradizione della ‘ntinna a mari e le ricette della gastronomia cefaludese. Riconoscimento in denaro anche a chi ha saputo far conoscere nel mondo la figura della giovane musicista Maria Elisa Di Fatta. 

La prima di queste borse è stata istituita da Paolo, per un ammontare di trecento euro, ed ha visto impegnati 25 blogger in giro per la città fra gennaio e maggio. Sempre ai blogger più bravi andranno altre tre borse di studio di cento euro ciascuna istituite da Clelia Gussio di Arona, Pascal Guercio di Nizza; Anna Isgro’ di Jesi. Tre borse di studio di cento euro ciascuna premieranno i migliori elaborati sulla Ninna a mari. Ad istituirle Antonio Valenziano da Tourcoing in Francia; Silvana Isgrò da Milano e Clelia Gussio da Arona in provincia di Novara. Una borsa di studio di cento euro premierà la migliore ricetta cefaludese ed è stata istituita dalle sorelle Romina e Valeria Tumminello da Losanna. Una borsa di studio di 300 euro, infine, istituita da Antonino Brocato da Renens in Svizzera premierà il miglior elaborato su Maria Elisa Di Fatta. 

La consegna delle borse di studio nel corso della quinta edizione del «Piano bar per gli emigrati» si terrà il 1° agosto in piazza Garibaldi presso il Bar “Antica Porta terra” dei fratelli Calabrese. Ad organizzarlo il nostro giornale in collaborazione con l’associazione cefaludesi nel mondo.