Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Menta e te verde: cosa succede al corpo con la tisana dei monaci buddisti?
Cefalunews

Menta e te verde: cosa succede al corpo con la tisana dei monaci buddisti?

Menta e te verde: cosa succede al corpo con la tisana dei monaci buddisti? La tisana dei monaci buddisti è una bevanda depurativa e dimagrante. Ha la fama di bruciare i grassi e di eliminare le tossine e i liquidi in eccesso, con l’obiettivo di mantenere il nostro corpo in forma e carico di energia. Nella tisana dei monaci buddisti tutte le piante officinali, foglie e fiori, sono essiccate. Anche l’aloe è inserito tra gli ingredienti in forma essiccata, in polvere. Esistono più versioni di questa tisana che possono prevedere altri ingredienti. Ecco gli ingredienti principali. Il tulsi o tulasi che è una varietà indiana di basilico. Ha un effetto antistress e supporta l’attività del nostro sistema immunitario. Le foglie di citronella che sono ricche di principi attivi e favoriscono la digestione, aiutano a combattere gli spasmi intestinali, combattono la ritenzione idrica, depurano i reni, calmano il nervosismo e gli stati d’ansia. Il tè verde che ha proprietà toniche, digestive, diuretiche e stimolanti. I fiori di fiordaliso che stimolano la diuresi e favoriscono la depurazione dell’organismo eliminando le tossine. L’aloe vera che favorisce la regolarità intestinale.

MIGLIORI INTEGRATORI PER DIMAGRIRE: ORA IN OFFERTA SPECIALE
CLICCA QUI

Come si prepara la tisana dei monaci buddisti? La tisana dei monaci buddisti è un infuso con un mix di erbe da aggiungere all’acqua bollente. Va lasciato in infusione per circa 5 minuti, in modo che ciascun ingrediente abbia il tempo di rilasciare i suoi principi attivi. Occorre anzitutto portare ad ebollizione una tazza d’acqua in un pentolino. Versare l’acqua in una tazza da tè insieme a un cucchiaio di tisana dei monaci buddisti. Coprire la tazza con un piattino e lasciare in infusione per 10-15 minuti. Filtrare la tisana con un colino e lasciarla intiepidire prima di berla. Si consiglia di bere 2 o 3 tazze al giorno di tisana ma lontano dai pasti evitando di dolcificarla. Meglio sempre prepararla sul momento per fare in modo che si mantengano intatte tutte le proprietà che la caratterizzano.

Quali sono i benefici della Tisana dei monaci buddisti? Questa tisana decongestiona stati infiammatori grazie alle sue componenti di thè verde. E’ un calmante in casi di ansia e stress e stanchezza grazie alla citronella e ad altre erbe che agiscono sul sistema simpatico e neurovegetativo. E’ un drenante e depurativo per l’organismo e per il fegato. Migliora nel tempo problemi di colon irritabile e gastrite grazie alle erbe orientali quali tulsi. Aiuta a modulare i livelli di colesterolo nel sangue. Brucia i grassi che, uniti ad un buon regime alimentare, in breve tempo permettono di disintossicare l’organismo. La grande forza del preparato dei monaci sta nelle piante tipiche dell’Himalaya in Tibet e della Cina, fra le quali: il Gynostemma-pentaphylum. La pianta  è una vite nativa del sud della Cina, ma cresce anche in alcune parti della Corea e del Giappone. Ha una grande varietà di usi ed è stata soprannominata “erba dell’immortalità”, a causa del suo uso diffuso in una regione della Cina dove le persone in media vivono oltre cent’anni. Il Ginseng è notissima pianta cinese dagli effetti tonificanti e stimolanti. L’estratto di Bacche di Goji è un estratto energizzante, vitaminizzante, ricco anche di antocianine che aiuta a bloccare gli accumuli di grasso e la formazione di cellule adipose, a stimolare il senso di sazietà, inoltre è ricco di potenti antiossidanti quali Zinco e Selenio che danno un impulso al metabolismo dei grassi. Non assumere la tisana dei monaci buddisti durante la gravidanza e l’allattamento. Conservare la confezione della tisana in un luogo fresco e asciutto, al riparo dalla luce.