Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Cosa succede a chi beve acqua calda a digiuno? Risponde la medicina
Cefalunews

Cosa succede a chi beve acqua calda a digiuno? Risponde la medicina

Cosa succede a chi beva acqua calda a digiuno? Bere una tazza di acqua calda a digiuno aiuta ad eliminare le tossine. Bere acqua calda a digiuno accelera il metabolismo e regola il sistema nervoso. Un buon modo per migliorare la salute del sistema nervoso è proprio bere acqua calda a digiuno. I primi momenti della mattinata, infatti, sono ideali perché lo stomaco è più ricettivo. Chi fa colazione con una semplice tazza di caffè rischia, infatti, di acidificare l’organismo. Un organismo acido è un corpo che tende ad accumulare tossine, a trattenere liquidi e a sovraccaricare il sistema nervoso. Bere acqua calda a digiuno aiuta lo stomaco a depurarsi se prepara a digerire meglio i nutrienti. Bere acqua calda a digiuno combatte l’invecchiamento prematuro. Bere acqua libera l’organismo dalle tossine e un organismo privo di batteri o elementi nocivi responsabili di malattie può lottare meglio contro i radicali liberi che causano l’invecchiamento prematuro. L’acqua calda, a differenza di quella tiepida o fredda, potenzia ancora di più l’idratazione, migliorando la traspirazione e l’eliminazione delle tossine. Bere acqua calda a digiuno protegge anche dalle infezioni.

Bere acqua calda a digiuno favorisce la digestione? L’acqua calda è particolarmente benefica per la digestione. Gli studi hanno dimostrato che bere acqua fredda durante o dopo un pasto può indurire l’olio presente nei cibi consumati, favorendo la creazione di un deposito di grasso sulla parete interna dell’intestino. Bevendo un bicchiere di acqua calda, invece, si evita questo problema, rendendo più agevole anche la digestione. Bere acqua calda a digiuno pulisce il colon. Mantenere il colon pulito è molto importante per il benessere dell’intestino e di conseguenza dell’organismo. Bere acqua, preferibilmente tiepida, al mattino rigenera l’organismo e contrasta la stitichezza e la pancia gonfia, evitando i processi di fermentazione. L’acqua più indicata per favorire la digestione è quella ricca di bicarbonato e solfati anche se la quantità di sali disciolti, però, non è sufficiente a risolvere il problema.

Come bere acqua calda per la salute del corpo? Ci sono tanti modi per bere acqua calda ed avere tanti benefici al proprio corpo. Uno dei metodi più conosciuti è di bere acqua calda con alloro. E’ un classico rimedio della nonna che fa bene alla digestione. Acqua calda con alloro è anche utile contro il raffreddore e l’influenza grazie alle sue proprietà espettorante, diaforetica e stimolante del sistema immunitario. Per un buon bicchiere di acqua calda con alloro basterà sminuzzare alcune foglie secche di alloro e metterle in una tazza di acqua bollente, dolcificando con miele a piacere. Il consiglio è di berla prima di coricarsi. L’acqua calda con alloro fa sudare abbondantemente riuscendo ad attenuare i sintomi dell’influenza e del raffreddore. Un altra variante del bere acqua calda è quando si mescola con del miele. Il miele, infatti, è un alimento che ci fa sentire sazi e che ci aiuta a controllare l’ansia da cibo. Diluire un cucchiaio di miele in un bicchiere d’acqua calda potrebbe anche aiutare a perdere peso, poiché, oltre ad aumentare la sensazione di sazietà, controlla anche il meccanismo del cervello che causa il bisogno di assunzione di zuccheri. In internet è molto diffuso anche l’uso di bere acqua calda e limone. Bere un bicchiere di acqua tiepida e limone la mattina, a digiuno, per esempio potrebbe aiutare a sgonfiare la pancia e a perdere peso. Bere una tazza di acqua calda con il succo di mezzo limone la mattina, a stomaco vuoto, potrebbe anche essere un vero toccasana per l’organismo e per il girovita. Da non dimenticare il tradizionale “canarino”. Il canarino, a base di scorza di limone ed acqua bollente, è una bevanda toccasana in caso d’indigestione, pesantezza di stomaco e difficoltà a digerire.