Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Mangiare miele sintetico fa bene o male? Risponde la medicina
Cefalunews

Mangiare miele sintetico fa bene o male? Risponde la medicina

Mangiare miele sintetico fa bene o male? Il miele sintetico o adulterato viene venduto in tanti scaffali dei grandi supermercati, e non solo, non è miele puro e per questo non può mai dare tutti i benefici del miele autentico. I rischi del miele sintetico sono legati al fatto che il miele viene allungato con sciroppo di zucchero oppure viene diluito con zuccheri sintetici come sciroppo di mais, barbabietola e ultimamente riso, difficilissimo da trovare con i metodi di indagine attuali per le frodi alimentari. Quando viene allunato con lo sciroppo di glucosio e fruttosio si può andare incontri al diabete 2. Il problema si pone quando lil glucosio non arriva solo all’interno delle cellule, ma finisce a circolare, quindi, nel sangue.

Il miele sintetico è pericoloso per la nostra salute? Il Food Safety News ha fatto una ricerca condotta in diversi punti vendita che vendevano miele straniero. Hanno comprato 60 container di miele da una vasta gamma di supermercati di dieci Paesi differenti. Hanno mandato i campioni di miele al professore della Texas A&M University Vaughn Bryant che è un melissopalinologo. Ciò che il professore ha trovato ha sorpreso lui e tutto il suo staff e cioè che circa 3/4 del miele analizzato non conteneva polline, rendendolo altresì un prodotto non identificabile e quindi pericoloso per la nostra alimentazione. I 3/4 del miele analizzato era privi di polline.

Che cos’è il miele sintetico? E’ un falso miele detto anche “miele artificiale”. Si procede con l’estrusione del miele. Questo procedimento elimina immediatamente tutto il polline presente e porta il prodotto ad altissime temperature forzando le sostanze naturali. In questo modo viene anche nascosta l’identità della fonte del miele. Così i produttori cinesi ne approfittano per immettere illegalmente sul mercato tonnellate di miele a bassissimo costo, compresi sui mercati americani. Non manca chi aggiunge che in questo miele vengono immessi importanti quantità di metalli pesanti. L’adulterazione si verifica anche quando al miele vengono aggiunti altri ingredienti che, tuttavia, non compaiono in etichetta: è una frode alimentare.

Il miele sintetico si può produrre in laboratorio? Sì. viene ricreato in laboratorio in strutture che sono più equipaggiate degli ospedali. Le strutture hanno inventato formule utilizzando degli zuccheri, che hanno più o meno il sapore del miele. Da ciò ne esce fuori un prodotto sintetico, pieno di conservanti e di coloranti. Per mascherarlo basta miscelarlo con del miele vero. In questo modo, però, si va contro la legge, la quale non prevede le aggiunte. Diverse associazioni stanno spingendo i consumatori per trovare produttori che lascino i prodotti delle nostre tradizioni e della nostra terra il più possibile anche naturali e genuini.

Come riconoscere il miele sintetico o adulterato? Ecco alcuni semplici metodi per verificare se si tratta di miele puro o miele artificiale. Il sapore potrebbe essere molto simile, ma un’ottima prova è mettere del miele tra pollice e indice, il miele di qualità è morbido ma anche denso ed appiccicoso, quello “falso” è decisamente più liquido. Si può fare un test versando un cucchiaino di miele in un bicchiere d’acqua a temperatura ambiente o tiepida, senza mescolare. Se il miele scivola sul fondo e non si scioglie è puro altrimenti è miele adulterato. Il miele puro deve essere mescolato per sciogliersi bene.