Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Accogliere, proteggere, promuovere e integrare
Cefalunews

Accogliere, proteggere, promuovere e integrare

“Accogliere, proteggere, promuovere e integrare”. Secondo appuntamento del laboratorio diocesano di formazione socio-politica dedicato al fenomeno migratorio

Si terrà venerdì 31 gennaio e sabato 1 febbraio presso la Chiesa SS. Sacramento di Cefalù il secondo modulo formativo

Continuano gli appuntamenti del laboratorio diocesano di formazione socio-politica della Chiesa di Cefalù concentrandosi sul tema del “fenomeno migratorio” con un incontro dal tema “Accogliere, proteggere, promuovere e integrare”.

Il secondo modulo formativo si terrà venerdì 31 gennaio e sabato 1 febbraio e sarà ospitato presso la Chiesa SS. Sacramento di Cefalù.

“Vogliamo offrire spunti di riflessione e di formazione – dichiara don Giuseppe Amato, Responsabile della Scuola di Formazione – in linea con il Magistero della Chiesa, andando oltre il luoghi comuni”.

Saranno tanti gli spunti di riflessione e le occasioni di dibattito accompagnati dagli interessanti interventi e le testimonianze dirette previsti in calendario per l’occasione: il 31 gennaio sarà la volta del Cardinale Francesco Montenegro, Presidente di Caritas Italiana e del prof. Giuseppe Verde, già Preside della Facoltà di Giurisprudenza di Palermo, mentre l’1 febbraio animeranno il dibattito l’Assessore del Comune di Palermo, Giuseppe Mattina che si soffermerà sui decreti sicurezza e la portavoce della Ong Mediterranea Alessandra Sciurba.

L’organizzazione fa proprio l’invito di Papa Francesco a non alzare muri: “Non è facile entrare nella cultura altrui, mettersi nei panni di persone così diverse da noi, comprenderne i pensieri e le esperienze. E così, spesso, rinunciamo all’incontro con l’altro e alziamo barriere per difenderci”. Un punto di partenza per una discussione franca su un tema complesso e al centro del dibattito politico.

L’appuntamento è per il 31 gennaio e l’1 febbraio a partire dalle 16:00 presso la Chiesa SS. Sacramento di Cefalù.

Dario Barà