Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Cosa succede a chi mangia melagrana tutti i giorni? Risponde la medicina
Cefalunews

Cosa succede a chi mangia melagrana tutti i giorni? Risponde la medicina

Cosa succede a chi mangia melagrana tutti i giorni? Secondo alcuni studi la melagrana potrebbe interferire con i farmaci antidepressivi. Le interazioni però ad oggi non sono ancora note del tutto. La melagrana potrebbe anche interferire con farmaci per l’ipertensione e antinfiammatori. Un utilizzo spropositato di melagrana, soprattutto se non biologica, può anche portare a intossicazioni. Gli effetti collaterali più comuni che in genere vengono evidenziati quando si mangia tutti i giorni melagrana sono: mal di testa, sonnolenza, una certa difficoltà a respirare e un senso di vertigini. Il consiglio, in questi casi, è sempre quello di rivolgersi al proprio medico di famiglia. Bisogna sempre tener conto, quando si mangia la melagrana, delle possibili reazioni allergiche nei confronti di uno specifico alimento.

Mangiare melagrana aiuta a depurare l’intestino? La melagrana è un frutto ricco di fibre e per questo esercita effetti molto benefici a livello intestinale. Favorisce, infatti, la peristalsi e, aiuta ad eliminare le feci. Ecco perché la melagrana è molto utile in caso di stipsi. A livello gastrointestinale, inoltre, la melagrana protegge la mucosa gastrica, allevia la nausea ed aiuta anche a combattere le emorroidi. La melagrana svolge anche un’importante azione depurativa perché contiene il potassio che è un sostanza che favorisce la diuresi e, quindi, aiuta ad eliminare le scorie e le tossine. Da non dimenticare, infine, che lo stesso potassio aiuta a mantenere sotto controllo la pressione arteriosa.

La melagrana protegge il cuore? La melagrana protegge il cuore. In particolare il succo di melagrana potrebbe agire come anticoagulante e quindi, secondo alcuni ricercatori, ridurrebbe il rischio di arteriosclerosi. A questo è da aggiungere che proprio il succo di melagrana potrebbe anche svolgere un’azione di prevenzione delle malattie cardiovascolari. Ecco perché alcuni nutrizionisti consigliano di consumare con regolarità il succo di melagrana. Questo succo, infatti, sembra riduca il colesterolo cattivo facendo aumentare, invece, quello buono. Una ricerca pubblicata sulla rivista Atherosclerosis sostiene che la melagrana migliora la salute del cuore. Ecco perché è consigliata a chi soffre di ipertensione: ridurrebbe, infatti, i coaguli del sangue.

La melagrana protegge dai tumori? Grazie alla presenza di tannini e polifenoli, mangiata tutti i giorni, la melagrana svolgerebbe una potente azione contro i tumori, riducendo i radicali liberi. Secondo uno studio, pubblicato sulla rivista scientifica Translational Oncology, il succo e l’estratto di melagrana sarebbero in grado di provocare la morte delle cellule cancerogene, con riferimento al tumore alla prostata. Le antocianine contenute nel succo di melagrana sarebbero in grado di svolgere un’azione protettiva nei confronti dei raggi ultravioletti che sono una delle cause del cancro alla pelle. Grazie agli antiossidanti e alle vitamine la melagrana rallenta i processi di invecchiamento cellulare.

E’ vero che la melagrana è amica della pelle? Il succo di melagrana si può applicare direttamente sulla pelle perché è un ottimo tonico. Questo succo mantiene la pelle giovane, elastica e sana. E’ un ottimo aiuto anche per combattere l’acne e i punti neri, in particolare se si spremono i piccoli semi all’interno dei chicchi. Chi vuole può mescolare il succo della melagrana con due cucchiai di yogurt bianco. Si ottiene e una maschera illuminante. Chi, invece, cerca una vera e propria lozione anti age può mescolare il succo di melagrana con un paio di cucchiai  di olio di mandorle dolci.