Realtime blog trackingRealtime Web Statistics Cosa succede a chi mette il miele sui capelli? Ecco l'incredibile risposta
Cefalunews

Cosa succede a chi mette il miele sui capelli? Ecco l’incredibile risposta

Cosa succede a chi mette il miele sui capelli? Il miele è un antibatterico naturale che risulta efficace anche per prevenire la forfora. E’ in grado, infatti, di riequilibrare la flora naturale della pelle. Per le sue capacità lenitive, allevia anche i fastidiosi pruriti associati alla forfora. Le vitamine e i minerali presenti nel miele lo rendono perfetto per nutrire e idratare i capelli in maniera profonda. Il miele si può utilizzare per realizzare impacchi e maschere naturali insieme ad altri componenti,. Chi desidera una chioma luminosa e lucente dovrebbe applicare, dopo lo shampoo, sui capelli bagnati e tamponati, un’emulsione composta da un cucchiaio di miele, un po’ d’acqua calda e alcune gocce di limone. Basterà risciacquare per avere una capigliatura splendente.

Come si può usare il miele sui capelli? Basterà inumidire i capelli con acqua tiepida e pettinarli per bene. A questo punto versare il miele direttamente sul cuoio capelluto. Chi ha i capelli lunghi li dovrebbe raccogliere in modo che il miele vada a finire su tutta la chioma. A questo punto massaggiare. Se il miele risulta troppo appiccicoso basta bagnare ancora i capelli. Il consiglio è di utilizzare del miele liquido. Lascare agire il miele sui capelli per almeno trenta minuti. Risciacquare i capelli sotto la doccia. Il miele, a contatto con l’acqua, si scioglierà completamente. Per avere capelli splendenti basterà ripetere questo trattamento almeno una volta alla settimana.

Il miele aiuta a combattere le doppie punte dei capelli? Basta prendere 1 tazza di miele di circa 340 grammi. Applicare del miele puro su tutti i capelli per rafforzare le punte. Lasciare che il trattamento agisca per 20 minuti. È ideale utilizzare il calore per attivare i follicoli piliferi. Questo trattamento nutrirà i capelli e favorirà la rigenerazione di quelle zone particolarmente indebolite dai fattori ambientali. Sempre questo trattamento riesce a restituire ai capelli la propria lucentezza. Per avere una chioma perfetta basterà unire al miele del limone che regola il pH dei capelli. Il limone unito al miele favorirà la produzione eccessiva di grasso.

Il miele aiuta a fermare la caduta dei capelli? Per questo occorre prendere 1 cucchiaino di cannella in polvere per circa 5 grammi, 3 cucchiaini di olio d’oliva per circa 15 grammi, 3 cucchiaini di miele per circa 21 grammi. Mescolare bene tutti i prodotti e applicare il composto sul cuoio capelluto. Non è necessario intervenire sulle punte dei capelli. Massaggiare delicatamente per 5 o 10 minuti e rimuovere il tutto e con shampoo e acqua. Questo trattamento, in genere, è impiegato per riattivare la crescita dei capelli. Anche chi soffre di calvizie, pertanto, potrà ricorrere a questo rimedio senza particolari problemi.

Quali sono i benefici del miele? Molti tipi di miele contengono notevoli quantità di perossido di idrogeno ovvero acqua ossigenata, la stessa che si usa di solito per disinfettare le ferite. Oltre a fermare le infezioni superficiali, il miele attenua i sintomi delle ulcere gastriche ed è utilizzato per il trattamento della diarrea. Il miele è efficace contro la stipsi, poiché contiene grandi quantità di fruttosio, zucchero capace di arrivare nell’intestino crasso senza essere stato digerito. Il miele di acacia agisce sull’apparato digerente, il miele di bosco, invece, è indicato negli stati influenzali, il miele di girasole, infine, è un ottimo antinevralgico.