Realtime blog trackingRealtime Web Statistics E' stato inaugurato il Viadotto Himera. Alle 17 riapre al traffico (foto)
Cefalunews

E’ stato inaugurato il Viadotto Himera. Alle 17 riapre al traffico (foto)

Con una solenne cerimonia è stato inaugurato il Viadotto Himera. Ha Benedetto al nuova importante struttura, S.E. Rev.ma Mons. Giuseppe Marciante, Vescovo di Cefalù. Assente il Governo della Regione.
Dopo il cedimento del 10 Aprile 2015, e dopo un lungo iter, iniziato il 20 luglio 2015 quando Anas avviò l’iter per l’affidamento dei lavori, lo scorso 17 giugno 2020, sempre l’Anas aveva avviato le operazioni di varo dell’impalcato del Viadotto Himera. Tradotto: il viadotto era pronto. La nuova struttura sarà costituita da tre campate di grande luce per uno sviluppo complessivo di 270 metri; la campata centrale di luce 130 metri consentirà di scavalcare la parte centrale del corpo di frana.
Oggi l’inaugurazione alla presenza del ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli” Abbiamo inaugurato questa mattina – afferma il Ministro – il nuovo viadotto Himera lungo l’A19 Palermo-Catania. Dopo cinque anni da quando alcuni piloni crollarono a causa della frana, siamo riusciti a riconsegnare alle cittadine e ai cittadini siciliani un’importante opera. Loro, come tutti gli italiani, meritano di viaggiare tranquilli. Una decisione che abbiamo preso all’inizio del nostro mandato è di utilizzare tutte le tecnologie a nostra disposizione per garantire gli stessi standard di sicurezza in tutto il Paese. Con le tecnologie, ma anche con delle regole uguali per tutti. È la prima volta che il nostro Paese ha degli standard comuni, non ci sono aree di serie A e di serie B, non ci sono infrastrutture di serie A e di serie B. Un ringraziamento particolare al Sindaco Orlando, all’Ad di Anas Simonini e a Giancarlo Cancelleri per la dedizione e la fatica con i quali ha accompagnato i lavori di quest’opera e di tante altre in Sicilia”. L’ad di Anas, Massimo Simonini annuncia: “Alle 17 riapriamo il viadotto sulla doppia carreggiata. (Foto: dalla pagina social dell’Ente Parco delle Madonie)