Se mangi aglio crudo è incredibile cosa ti succede

Secondo uno studio cinese chi mangia aglio crudo due volte a settimana riduce sensibilmente il rischio di contrarre il cancro ai polmoni. Chi mangia con regolarità aglio crudo ha il 44% in meno di probabilità di ammalarsi di tumore. Un beneficio che hanno anche i fumatori che vedono ridurre la percentuale al 30%. L’aglio crudo sarebbe in grado di prevenire anche il cancro all’intestino. Se mangi aglio crudo è come avere preso un vero e proprio antibiotico naturale. Ti aiuta a combattere virus, batteri e funghi. Tutto questo grazie alla allicina che si trova proprio nel buon aglio e gli conferisce alcune proprietà antibatteriche. Questa sostanza è in grado di combattere anche tutti gli effetti dannosi dei radicali liberi prevenendo così l’invecchiamento.

Qual è il segreto dell’aglio? Il segreto del buona gli si chiama Allicina. Questa sostanza si forma quando vengono tagliati, masticati o triturati gli spicchi. Grazie a tutto questo dai succhi vacuolari si libera un enzima, chiamato allinasi. Questo enzima agisce su un amminoacido, l’alliina, trasformandolo in allicina. Questa sostanza protegge dall’arteriosclerosi ed ha proprietà antiipertensive, antiossidanti ed antitrombotiche.

Il buon aglio aiuta ad abbassare il colesterolo? Il buon aglio può aiutare nell’abbassare leggermente i valori di colesterolo nel sangue ed anche i valori della pressione arteriosa. Attenzione però a non pensare che possa sostituire i farmaci convenzionali. Il buon aglio non va assunto nemmeno a dosi elevate senza avere prima consultato il proprio medico di fiducia. Se il buon aglio si mangia a digiuno apporta ancora meglio i propri benefici su pressione e colesterolo. ma anche sull’apparato cardiovascolare.

Come riconoscere il buon aglio? L’80% dell’aglio venduto in tutto il mondo proviene dalla Cina. Buona parte di questa produzione cinese è tossica. I cinesi, infatti, utilizzano prodotti chimici e pesticidi pericolosi per la salute dell’uomo. Buona parte dell’aglio cinese viene sbiancato artificialmente con la candeggina. Per riconoscere il buon aglio fate attenzione alla radici e allo stelo. Se l’aglio che avete di fronte non ha radici e stelo vi è una buona probabilità che provenga dalla Cina.

Se mangi aglio crudo

Quando non va mangiato il buon aglio? Non bisogna mangiare aglio crudo quando si ha gastrite, ulcera peptica e anemia. Il buon aglio crudo è sconsigliato anche alle persone con allergie. Attenzione a mangiare aglio crudo anche quando si assumono alcuni medicinali come, in particolare, gli anti-coagulanti.