Il Covid-19 provoca la malattia da seduti: sintomi e cure per prevenirla

A sentire quanto sostengono alcuni esperti il Covid-19 sta provocando la malattia da seduti. Lo stile di vita sempre più sedentario invita, infatti, ad altri problemi. Anche se le persone considerano innocuo lo stare seduti, i numeri rivelano chiaramente il pericolo. Nell’ambito della lotta al coronavirus, la diminuzione del tempo di movimento durante il giorno dovuta all’isolamento domestico, minaccia la nostra salute. Secondo gli esperti la malattia da senti può essere più pericolosa delle malattie infettive. I numeri ne rilevano il pericolo. 3,2 milioni di persone muoiono ogni anno nel mondo a causa di inattività fisica. Oggi una persona trascorre in media al giorno 12 ore seduta per effetto del processo pandemico.

Lo “stile di vita inattivo” è al centro di molti problemi fisici e psicologici, in particolare dell’ipertensione. Durante l’epidemia, il nostro stile di vita ha cambiato questa situazione in dimensioni più pericolose. È un dato di fatto, mentre passiamo più tempo a casa a causa del virus, anche i nostri tempi trascorsi seduti sono aumentati. Ciò ha portato alla diffusione della malattia da seduti, che viene effettivamente utilizzata per descrivere coloro che hanno tali problemi. Con il termine malattia da seduti si vuole identificare la condizione delle persone che rimangono inattive per più di 8 ore al giorno. La ricerca scientifica sul tempo seduto mostra che rimanere inattivi per lungo tempo durante il giorno può aumentare il rischio di malattie.

Questa situazione, che colpisce tutti dai 7 ai 70 anni, è aumentata di più durante il processo pandemico. Questo stile di vita, più pericoloso delle malattie infettive, è tra le cause di morte prevenibili e influisce in modo significativo sulla qualità della vita della persona. Prova problemi al cuore, al diabete e all’ipertensione. Quando si è fermi per lungo tempo anche il sistema immunitario diminuisce. Per rafforzare il sistema immunitario è necessario stare alla larga dai cibi confezionati, aumentare il consumo di frutta e verdura, mangiare pesce una o due volte a settimana, bere almeno 2 litri di acqua al giorno e ridurre al minimo il consumo di zucchero e sale.

Con una dieta sana, le malattie croniche che si sviluppano con il sovrappeso e l’obesità possono essere prevenute in larga misura. Lo stile di vita sedentario, però, non porta solo disturbi fisici, ma anche depressione, ansia, stress, insonnia e problemi cognitivi. La depressione è il disturbo mentale più comune con malattie fisiche croniche. Uno dei principali sintomi della depressione è la perdita di energia. Le persone generalmente si lamentano di debolezza, mancanza di energia e stanchezza. La depressione influisce sul benessere delle persone perché impedisce loro di adempiere alle proprie responsabilità. L’attività fisica è un’efficace alternativa alla psicoterapia nel trattamento della depressione. L’attività fisica è un’efficace alternativa alla psicoterapia nel trattamento della depressione.