Trova la mela con le foglie. Il motivo per la salute è straordinario

Non tutti lo sanno che quando si compra la frutta bisogna cercare quella con le foglie. Non tutti stanno attenti a questo particolare eppure il motivo per la salute è davvero straordinario. In particolare tutto questo vale per la mela che in questo periodo è uno dei frutti più mangiato. La presenza di foglie sulla mela, infatti, indica che il produttore non ha fatto ricorso a trattamenti chimici defolianti. In altre parole è un segnale che potrebbe escludere i trattamenti con i pesticidi. Tutti sappiamo come proprio questo frutto sia quello che, secondo alcune ricerche, presenta una grande quantità di sostanze che fanno male alla salute. Ecco perché, quindi, bisogna stare molto attenti e guardare con precisione la mela prima di acquistarla.

Cosa fare per non mangiare i pesticidi della mela? Immergere il frutto in una soluzione di bicarbonato. Secondo alcuni test effettuati dai ricercatori dell’Università del Massachussett di Amherst vengono rimossi la quasi totalità dei prodotti chimici presenti. Il bicarbonato impiega fra 12 e 15 minuti per rimuovere il 100% rispettivamente del tiobendazolo e del phosmet dalla superficie delle mele. Alcune volte però i pesticidi penetrano anche nella buccia della mela. Per non mangiare antiparassitari c’è una sola soluzione: togliere la buccia anche se contiene fibre e nutrienti nobili. L’alternativa è una sola: scegliere frutta biologica. Supermercati e grandi distributori, oltre ai produttori, utilizzano sostanze per allungare il tempo di conservazione.

Quali sono i benefici della mela? Riduce il colesterolo cattivo e accelera il senso di sazietà. Favorisce la digestione e sbianca i denti. La mela combatte il tumore al colon retto, la diarrea e la stipsi. Possiede un basso indice glicemico e può essere inserita nell’alimentazione di chi ha problemi di diabete. Le fibre solubili che apporta sono utili per controllare la glicemia post-prandiale e la glicemia a digiuno. Apporta la pectina che è una sostanza non digeribile dall’uomo che forma uno strato viscoso nell’intestino quando si combina con l’acqua. In questo modo finisce con aumentare la propria massa e provoca il senso di sazietà.

Come mangiare la mela?

Si può mangiare in tantissimi modi. Anzitutto la mela si può mettere nelle insalate. Basta sbucciarla e tagliarla a fettine ed aggiungerla all’insalata, carote, ravanelli e sedano. Condire tutto con del buon olio extravergine d’oliva, sale e limone. Buona anche nel risotto. In questo caso va cotta. Bisogna usare la mela verde perché ha un sapore più acre. Fatela tostare per qualche minuto nell’olio extravergine d’oliva, versatevi poi il riso e cuocete aggiungendo a poco a poco del brodo. Alla fine si può anche aggiungere dello zenzero o buccia di limone grattugiato. Cotta viene servita in genere a chi è ammalato. In questo caso va privata del torsolo e va cotta in forno per 40 minuti a 200 gradi. All’interno del buco, al posto del torsolo, si può mettere dell’uvetta o della frutta secca con una bella spolverata di cannella. E buon appetito con la mela.