Non bere acqua per un giorno. Ecco cosa succede al cuore, alla glicemia e al colesterolo

Non bere acqua per un giorno aumenta il rischio di formazione di calcoli renali e porta infezioni alle vie urinarie. Altera i battiti cardiaci facendoli aumentare. Provoca vertigini e capogiri. Porta cambi d’umore, di pressione sanguigna e indebolimento cognitivo.

Cosa succede quando si beve poca acqua?

Si ha una diminuzione di ossigenazione cellulare. La circolazione celebrale è più lenta. Compaiono nausea, stanchezza e mal di testa. Si abbassa la pressione sanguigna. Si hanno capogiri e anche svenimenti. I muscoli si indeboliscono. L’espulsione delle scorie alimentari diventa più complicata. Si ha una costipazione generale con dolori addominali e crampi. Si hanno sonnolenza, affaticamento, mancanza di forze e di concentrazione, svogliatezza.

Quanta acqua bere durante un giorno?

Un adulto dovrebbe prendere 2 litri di acqua al giorno. Assumere acqua aiuta e accelera il metabolismo. Tonifica i muscoli ed espelle le tossine. Fa bene agli occhi e alla pelle. Migliora il tono dell’umore e regola la pressione del sangue. Agevola il trasporto di nutrimento alle cellule e aiuta la digestione. Combatte affaticamento e stanchezza. Diversi studi hanno dimostrato che assumendo acqua si abbassa la probabilità d’infarto, si controlla il diabete e si riduce il rischio di alcuni tipi di cancro.

Quando bere durante il giorno?

Bisognerebbe prendere 8 bicchieri di acqua al giorno. Vanno ripartiti nell’arco della giornata ovvero 4 al mattino e gli altri 4 tra il pomeriggio e la sera. Il primo andrebbe bevuto appena svegli a stomaco vuoto e prima di fare colazione. L’ultimo prima di andare a dormire. Il consiglio è di prendere un bicchiere di acqua durante i pasti perché in questo modo ci si sazia prima e si mangia di meno.

Come assumere acqua durante il giorno?

Lentamente. E’ sbagliato farlo velocemente perché arriva subito alla vescica e si ha impellente il bisogno di urinare. In questo modo si elimina in breve tempo quanto bevuto. Occorre farlo a piccoli sorsi. Più il sorso è piccolo, più l’organismo ne trae beneficio. In questo modo si curano i disturbi come colite, pancia gonfia, sensazione di gonfiore, cattiva digestione. La buona acqua deve arrivare nelle cellule lentamente perché solo così vi può portare tutti i suoi benefici.

Quali cibi contengono molta acqua?

E’ importante prendere acqua durante il giorno. E’ possibile dissetarsi anche con questi 13 alimenti che contengono molta acqua:

  • Cetriolo (96,7%)
  • Lattuga (95,6%)
  • Sedano (95,4%)
  • Ravanelli (95,3%)
  • Pomodori (94,5%)
  • Peperoni (93,9%)
  • Cavolfiore (92,1%)
  • Anguria (91,5%)
  • Spinaci (91,4%)
  • Fragole (91%)
  • Broccoli (90,7%)
  • Pompelmo (90,5%)
  • Melone (90,2%)