Acqua: quante volte al giorno bere per abbassare la glicemia? Incredibile

L’acqua è la scelta migliore quando si deve abbassare la glicemia. Non aumenta, infatti, i livelli di glucosio e impedisce la disidratazione che si può avere proprio quando la glicemia raggiunge elevati livelli.

Quanta acqua bisogna bere per abbassare la glicemia?

Gli esperti consigliano di bere circa due litri di acqua al giorno. Un litro andrebbe bevuto nella prima parte della giornata fra le 8.30 e le 12.30. L’altro dalle 14.30 alle 20.30. Il consiglio è di non andare mai oltre quest’ora perché disturbare il sonno con il fatto che si avrebbero stimoli per urinare. Quando i livelli di glucosio nel sangue superano 180 mg/dl si va incontro alla disidratazione. Bere acqua aiuta il corpo ad eliminare il glucosio e in questo modo evita proprio la disidratazione.

Perché i diabetici bevono tanto?

Il diabetico produce più urina perché ha bisogno di eliminare il glucosio. In questo modo corre il rischio di disidratarsi perché ha bisogno di una maggiore quantità di acqua. Avere sempre sete, per esempio, potrebbe essere un vero e prior campanello di allarme a cui prestare molta attenzione. Aumento della sete (polidipsia) ma anche maggiore sensazione di stanchezza (astenia) sono correlati al diabete.

Cosa bere la sera per abbassare la glicemia?

Gli specialisti consigliano di bere il tè verde. Alcune ricerche lo considerano un vero e proprio farmaco naturale proprio per abbassare la glicemia. Tutto questo perché contiene l’epigallocatechina 3-gallato (Egcg). Questa sostanza è un polifenolo. Protegge le cellule dai danni che provocano i radicali liberi. Possiede proprietà antitumorali. Apporta benefici  al sistema cardiovascolare. Rallenta lo sviluppo dell’aterosclerosi. Tonifica i vasi sanguigni. Facilita la diminuzione del peso corporeo. Previene e tratta anche le malattie neurodegenerative.

Come bere almeno due litri d’acqua al giorno?

Bisognerebbe consumare almeno 8 bicchieri d’acqua al giorno di 250 ml ciascuno. Il primo andrebbe vebuto a colazione, una altro a pranzo ed un terzo a cena. Altri due andrebbero bevuti uno a volta per gli spunti del mattino e del pomeriggio: Gli altri tre vanno bevuti prima che arrivi la sensazione della sete e comunque mai insieme perché bisogna assumere acqua sempre lentamente.

Quali sono i trucchi della nonna per bere più acqua?

Calcolare la quantità di acqua che si deve bere durante il giorno. Assumere acqua lentamente e mai tutto d’un fiato. Tenere l’acqua sempre in vista. Mangiare cibi che sono ricchi di acqua. Ogni tanto provare acqua frizzante. L’acido carbonico che contiene stimola a bere anche di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.