Pulire i vetri di casa in autunno. Ecco i trucchi della nonna

Pulire i vetri di casa con l’arrivo dell’autunno non è facile. Quando si pulisce la casa e si arriva ai vetri ci sono tanti problemi. E’ un’attività noiosa e difficile. L’errore è sempre dietro l’angolo. Pulire i vetri è importante perchè cambia l’aspetto della casa. Avere più luce nelle stanze è molto bello. Per darvi una mano ecco alcuni consigli. Sono i trucchi della nonna messi in atto nel passato. Gli esiti sono quelli che tutti cercano. Per iniziare è sempre bene sapere cosa non fare.

Pulire i vetri non va fatto mai nelle giornate troppo calde. Il caldo asciuga subito il detersivo. In questo modo l’acqua non ha il tempo eliminare gli aloni. Il sole non ci permette di vedere le macchie residue. Non usare acqua fredda perchè non scioglie il grasso. Non usare detersivi puri perchè fanno troppa schiuma. Meglio diluire. Non usare carta da cucina per asciugare i vetri perchè lasciano residui.  La nonna consiglia di usare, invece, le vecchie maglie. Sempre la nonna dice che prima bisogna pensare agli infissi e poi pulire i vetri. Per prima cosa rimuovere la polvere con un panno. Se sono di legno bisogna stare molto attenti. Il legno assorbe l’acqua. Passare per questo un panno umido con sapone di Marsiglia.

Come pulire i vetri di casa

Con panno asciutto spolverarli. Poi lavare i vetri con un panno umido in microfibra. Usare 100 ml di aceto in mezzo litro di acqua calda. Basta spruzzare l’aceto sui vetri e vanno via tutti i residui.  Un’altra soluzione è quella di utilizzare il sapone liquido all’interno dell’acqua calda. Pur essendo efficace, la soluzione deve essere rimossa bene, altrimenti potrebbero rimanere dei residui. La nonna consiglia anche la patata cruda. Sgrassa e rende brillanti i vetri. Tagliare la patata a metà e passarla sui vetri. Alla fine basta sciacquare con acqua calda. I vetri brillano.