Il caffè allunga la vita: attenzione ad una sostanza molto pericolosa

Secondo uno studio pubblicato sull’European Journal of Preventive Cardiology il caffè allunga la vita. Anche se la ricerca non afferma che il caffè allunga la vita i ricercatori hanno scoperto che due-tre tazzine al giorno portano una maggiore longevità perchè riducono il rischio di morte dell’11%, 14% e 27% rispetto ai preparati istantanei, decaffeinati e macinati.

Quali sono i danni del caffè?

I danni del caffè si hanno nelle persone che soffrono di insonnia, ipertensione e vampate di calore. Un aumento della dose la caffeina porta tachicardia, tremori e sbalzi pressori anche nelle persone sane.

Chi deve evitare il caffè?

Devono evitare il caffè bambini, gravide e nutrici ma anche insonni, aritmici e cardiopatici. Devono evitare il caffè i diabetici soprattutto quelli gravi, i nevrotici soprattutto se ansiosi. Non devono bere il caffè gli psicotici come bipolari ed epilettici.

Quali sono i benefici del caffè?

Il caffè aumenta il metabolismo basale perchè aiuta a consumare più energia. Il caffè migliora le prestazioni fisiche e riduce il rischio di diabete 2. Il caffè previene l’Alzheimer e il Parkinson. Il caffè migliora l’umore e protegge il fegato e il cervello.

Il caffè fa bene al cuore?

Sono diversi gli studi che hanno dimostrato i benefici del caffè sulla salute del cuore. In particolare a fare bene sono i polifenoli e le sostanze antiossidanti che sono contenute nel caffè.

Qual è la sostanza molto pericolosa che si trova nel caffè?

La sostanza pericolosissima che si può trovare nel caffè è il diacetile. Viene rilasciata dai chicchi di caffè durante la tostatura e la macinazione. Questa sostanza sarebbe la causa della bronchiolite obliterante che è soprannominata “popcorn lung”.