Ricotta, ecco quando non devi mai mangiarla. Attenzione

La ricotta non è un formaggio. Il formaggio mangiato tutti i giorni può dare gravi conseguenze perchè è un alimento grasso e pieno di sodio. Va mangiato in maniera saltuaria. Il formaggio va inserito in una dieta ricca di verdure e frutta perchè altrimenti favorisce obesità e ipertensione. Quello fresco è vietato a chi soffre di intolleranza al lattosio. Attenzione a quello fuso.

Perché la ricotta non è un formaggio?

La ricotta è un latticino che si ottiene riscaldando il siero che resta dopo avere lavorato il formaggio. Non viene quindi prodotta dalla cagliata. Per questo non è considerata un formaggio. Attenzione quando è fatta con il siero di latte. In questo caso diventa una vera bomba per chi è intollerante al lattosio.

  • ARGOMENTI CORRELATI:
  • Quali sono i tipi di formaggio?
    In Italia esistono circa 500 varietà di formaggi. Si dividono in freschi spalmabili e stagionati. Oltre 300 sono riconosciuti d’origine protetta. Il formaggio si classifica in vaccino, pecorino, caprino, bufalino e misto con miscele di latte diverso.
  • Qual è la parte più nutriente dell’uovo?
    Il tuorlo. E’ composto dal 50% di acqua, 30% lipidi e il restante 20% da proteine. Vi troviamo magnesio, ferro, potassio e fosforo. Un uovo contiene circa 220 mg di colesterolo. Non contiene invece lattosio e può mangiarlo senza problemi chi è intollerante a questo disaccaride. Il tuorlo d’uovo fa bene a unghie, capelli, sistema nervoso e vista.

A cosa fa bene mangiare la ricotta?

La Ricotta aiuta a dimagrire. E’ un alimento adatto a chi porta avanti una dieta perchè è un cibo magro. E’ ricca di acqua e per questo ha un elevato potere saziante. E’ facile da digerire. Va evitata da chi non tollera il lattosio. E’ indicata invece a chi ha problemi digestivi. Fa bene al cuore. La ricotta rinforza il sistema immunitario e contrasta lo stress. Contiene tirosina e tiramina che sono due sostanze che aiutano a sentirsi carichi. Contiene il triptofano che combatte stress, ansia e insonnia. Favorisce la bellezza perchè è un naturale rimedio cosmetico. Ha effetti idratanti, rinfrescanti ed emollienti.

Quante volte alla settimana si può mangiare la ricotta?

Il consiglio è di non superare le 3 volte a settimana. Per proteine e grassi, infatti, 150 grammi di ricotta corrispondono a due uova. Come per tutte le cose non bisogna mai eccedere nell’assumere alcuni alimenti. La ricotta di mucca è il più buono tra i latticini e anche se meno rispetto ad altri latticini contiene il lattosio.

Ricette con la ricotta

Si può assumere con il pane a colazione. Buona anche con il primo piatto a pranzo. La ricotta è buona come pasto completo se mangiata con pane, verdura cotta e frutta. Sono da preferire le verdure ricche di ferro come radicchio, carciofo, cicoria e indivia.