Acqua a digiuno, cosa succede se si beve velocemente? Incredibile

Acqua a digiuno. Secondo una ricerca pubblicata sul Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism quando si beve acqua a digiuno appena svegli si velocizza il metabolismo del 24%. In questo modo si bruciano più grassi e si potrebbe anche perdere peso. Acqua a digiuno è una buona abitudine. Combatte l’acidità di stomaco, depura i reni ed elimina le tossine. Migliora la circolazione, contrasta la stitichezza e aiuta l’equilibrio del sistema linfatico. Rinforza le difese immunitarie e regola la temperatura corporea. Contrasta la pancia gonfia e mantiene il colon pulito. Aiuta l’attività fisica e previene il mal di testa. Bere acqua a digiuno rende i capelli sani e brillanti.

Cosa succede se si beve acqua velocemente? I reni potrebbero venire meno alla loro funzione. Le sostante in eccesso non sarebbero più filtrate. Finirebbero all’interno delle nostre cellule. In questo modo si può avere l’iperidratazione. In questo le cellule che contengono sodio ed acqua in equilibrio si gonfiano. Quando l’iperidratazione arriva rapidamente insorgono vomito e difficoltà di equilibrio. I sintomi da riconoscere, in questo caso, sono molto ben definiti. Nausea e vomito, confusione, mal di testa, sonnolenza e stanchezza, irrequietezza e irritabilità, convulsioni, debolezza muscolare, crampi e persino il coma.

Come bere acqua? A piccoli sorsi. Più il sorso è piccolo e più apporta benefici al nostro organismo. Bevendo lentamente, infatti, si fa in modo che l’acqua arrivi in ogni cellula con efficacia e costanza. Bere a piccoli sorsi regola anche i processi metabolici. Non è corretto, quindi, bere mezzo litro di acqua tutto in una volta. In questo caso anzichè idratare il proprio organismo si ostacola l’attività dei reni. la molta acqua arriva subito alla vescica e induce il corpo a doverla espellere subito. Si finisce in questo modo col perdere tutte le potenzialità nutrinali che apporta un buon bicchiere di acqua bevuto molto lentamente.

Quanta acqua bere durante la giornata? Alcuni siti internet sostengono che la quantià di acqua da bere durante il giorno oscilla da 1.200 ml, che corrispondono a 6 bicchieri, a 2000 ml  che sono all’incirca 10 bicchieri. In realtà la quantità di acqua da bere durante il giorno varia a secondo dell’età, del sesso, del peso, dell’altezza, della temperatura e del clima e persino del livello di attività fisica che si porta avanti. Un modo molto semplice per sapere se il nostro livello di idratazione è buono consiste nel controllare il colore dell’urina. Se gialla vuole dire che si è idratati. Se giallo scuro invece occorre stare attenti perchè si è disidratati.

Cosa succede se bevo latte ogni giorno? Secondo alcune ricerche si previene Alzheimer, diabete e ipertensione. Il latte contiene le vitamine D e B12. Insieme rafforzano il sistema immunitario e hanno buone probabilità di prevenire malattie come l’ipertensione e il diabete. Attenzione perchè secondo alcune ricerche i latticini sembrano favorire lo sviluppo di alcunu tumori come quelli alla prostata e alle ovaie. Quale tè fa bene alla salute? Quello verde si definisce la “bevanda più salutare del mondo”. Questo perchè possiede un’alta quantità di polifenoli. Queste sostanze hanno delle grandi proprietà antiossidanti.