Non comprare questa marca di cioccolato perchè ha pesticidi dentro: ecco di che marca parliamo

Il cioccolato è una tentazione che provoca tutti tanto che nessuno può fare a meno di mangiarlo. Il suo gusto è molto buono ed evoca sensazioni molto piacevoli. Alcune persone pensano che mangiare cioccolato faccia male. In realtà sono sempre di più gli studi scientifici che dimostrano proprio il contrario. E allora non serve tormentarsi perchè è bene sapere che il cioccolato fa bene. Anche se in molti lo considerano ancora un cibo proibito in realtà ha molti effetti benefici sulla salute. Fa bene al cervello e alla memoria.

Il cioccolato è prodotto dal seme dell’albero del cacao che cresce solo nelle regioni tropicali: America centrale, Caraibi, Indonesia e Africa. I suoi chicchi, che sono delle dimensioni di mandorle, vengono lasciati fermentare per 3-7 giorni e poi essiccati. Il cioccolato è uno spuntino frequente che può avere effetti sull’umore delle persone. La maggior parte del cioccolato viene consumato in inverno e questo avviene anche per sconfiggere la malinconia stagionale. Il cioccolato fondente in particolare è uno stimolatore di vitamina D e per questo è bene mangiarlo in inverno quando la nostra esposizione al sole è minore e causa un calo della sintesi di vitamina D nell’ organismo.

Perchè nel cioccolato ci sono i pesticidi? Le piante sono attaccate da diversi parassiti. In particolare da insetti dannosi come i miridi, i bruchi defogliatori e le psillidi. Per proteggere queste piante infestate dai parassiti si utilizzano pesticidi: insetticidi, erbicidi, fungicidi, acaricidi. In particolare ci si serve di pesticidi come il lindano, il dichlorvos, il piretrine, il glifosato, l’aldrin e il dieldrin. L’utilizzo di questi pesticidi negli ultimi anni è cresciuto e tanti residui arrivano nel cioccolato.

Per non mangiare i pesticidi nel cioccolato bisogna acquistare cioccolato equo e solidale perchè è un cacao coltivato su un terreno biologico. Per questo il cioccolato è privo di pesticidi ed erbicidi. Per avere certezza che il cioccolato che acquisti sia davvero di provenienza biologica senza pesticidi devi leggere bene la sua etichetta. Non vi devono essere aromi di sintesi ma solo naturali. Non vi devono essere grassi vegetali ma solo burro di cacao. Fai attenzione alla quantità di zucchero che vi si trova.

In conclusione la certificazione biologica del cioccolato deve essere chiara con la provenienza del cacao e tutti i codici necessari per identificare il produttore. La verifica potrai farl solo quando lo mangi. Il cioccolato biologico si scioglie velocemente in bocca. I sapori che ne hai sono il dolce, l’stringente, l’amaro, e l’acido in un mix equilibrato e piacevole. Fai anche attenzione con l’udito. Se quando spezzi il cioccolato senti un netto schiocco allora il cioccolato è biologico e di qualità.