Devi comprare questa marca di acqua perchè è la meno costosa: ecco di che marca parliamo

In commercio si trovano diverse marche di acqua in bottiglia con prezzo diverso. Secondo la legge una buona acqua proviene da una sorgente non inquinata. Sugli scaffali dei supermercati può finire solo una marca di acqua che ha ottenuto il riconoscimento del Ministero della Salute. Una bottigla di acqua naturale viene classificata in base alla quantità di sali minerali che vi si trovano dentro. Per questo può essere minimamente mineralizzata, oligominerale, minerale oppure ricca di sali minerali. E’ importante leggere le etichette che si trovano nella confezione di acqua.

Per prima cosa bisogna verificare la presenza della dicitura “Acqua Minerale Naturale” perchè vuole dire che rispetta precise indicazioni di legge. Poi va verificato il luogo di origine dell’acqua. In questo caso sono da preferire le sorgenti di montagna perchè più povere di minerali. A questo punto occorre sapere leggere alcuni dei parametri riportati nell’etichetta. Il residuo fisso dice che più è alto e più quella acqua è ricca di sali. Scegliere in genere una acqua povera di sodio perchè assumiamo già molto sale. Leggere bene nell’etichetta la quantità di nitrati presenti nella confezione di acqua perchè sono sostanze con molta probabilità cancerogene. Solo alla fine interessa il prezzo.

Come conservare la bottiglia di acqua? Va tenuta sempre al riparo dalla luce ma anche dal sole e da tutte le altre fonti di calore. Al ristorante bisogna sempre chiedere una confezione di acqua sigillata. Per non alterare il suo gusto non va mai messo ghiaccio nella minerale. Non tutti lo sanno ma per ragioni igieniche è bene non travasarla mai nelle caraffe. Alla fine la bottiglia vuota va sempre riciclata negli appositi contenitori di plastica o di vetro.

Quanta acqua bere durante il giorno? Per il corretto funzionamento del nostro organismo una buona acqua non deve mai mancare nella nostra dieta quotidiana. Anzitutto va sempre assecondata la nostra sete. Bisogna assumere 1,5-2 litri di acqua al giorno che corrisponde ad almeno 6-8 bicchieri. Non si deve mai aspettare la sete per bere e nemmeno preoccuparsi se bevendo si suda perchè il sudore è molto importante per il nostro corpo. Il consiglio è di bere poco e spesso magari sorseggiando lentamente e mai velocemente.

In conclusione vediamo adesso la marca di acqua che costa di meno. Altrocomsumo ha fatto un test su 75 marche di acqua. Secondo i dati raccolti da questa indagine è venuto fuori che l’acqua Guizza naturale da 2 litri è quella con il prezzo più basso. Il prezzo medio al litro, infatti, è di 9 centesimi a litro e quella di 2 litri ha un prezzo di 18 centesimi. Ai lettori consigliamo sempre di constatare di persona quale acqua ha il prezzo più basso e di scegliere oltre che per il prezzo anche per la qualità di acqua che si porta a tavola.