Se compri questo pacco di pasta ci sono insetti: fai molta attenzione a questo particolare

La pasta si mangia in tutto il mondo ma l’Italia è il paese dove è più popolare. Per questo ogni italiano ne mangia mediamente 23,5 kg l’anno. Di pasta se ne trova di diversi formati e si serve con molteplici condimenti. Persino i valori nutrizionali cambiano a secondo del tipo che si porta a tavola. La pasta in genere viene cotta in acqua bollente e poi condita con salse o sughi vari. E’ la regina della dieta mediterranea ed è molto difficile risalire al luogo geografico dove è nata.

Da tempo viene segnalata la presenza di insetti nelle confezioni di pasta. Veri e propri vermi che fanno ribrezzo a vederli. Anche se questi insetti non fanno male alla nostra salute per chi se li ritrova nel piatto è una esperienza non molto bella. Si tratta di parassiti dei cereali che a suo tempo hanno depositato le loro uova e poi dentro la confezione di pasta trovano le condizioni ideali per venire fuori le larve. Questi insetti hanno un nome ben preciso: Tenebrio molitor. E’ un piccolissimo coleottoro le cui femmine possono deporre oltre 500 uova in pochissimo tempo. Quando si schiudono tra la pasta vi vivono senza problemi.

Quali insetti si trovano nella pasta? Il Tenebrio molitor è una larva che essiccata è stata inserita dall’Unione Europea tra i nuovi alimenti che può mangiare l’uomo. Dal 22 giugno 2021 molti dei nostri cibi come biscotti e pasta possono contenere questa larva. A volte nella pasta si possono trovare delle farfalline. Si tratta di insetti chiamati tarme della farina che sono veri e propri piccoli lepidotteri che sono conosciute come tignole. Anche queste sono innocue per la salute.

Se compri questo pacco di pasta ci sono insetti. Proprio così se quando acquisti la pasta questa non si trova in ambiente ventilato o asciutto allora bisogna stare molto attenti prima di acquistarla. Ambienti non ventilati favoriscono la nascita delle larve nelle confezioni di pasta che si trovano infestate dalle uova di alcuni insetti. Se ti accorgi che al supermercato la pasta non è conservata con molta attenzione in ambienti ventilati, ma i pacchi sono esposti al sole e al caldo, non comprarla per nessun motivo.

Prima di acquistare un pacco di pasta fai attenzione alla confezione. Se è di plastica osserva se ci sono delle piccole scanalature tondeggianti. Osserva se ci sono delle vere e proprie tracce nel pacco di pasta perché in questo caso in quella pasta vi sono dei vermi. Osserva bene l’interno della confezione e guarda se la pasta è integra e non vi sono tracce di farina perché anche in questo vuol dire che questa pasta è infestata.