La Regione riqualifica 13 impianti sportivi. Amata: «Condivise le esigenze dei Comuni»

La Regione riqualifica 13 impianti sportivi. Amata: «Condivise le esigenze dei Comuni».
Via libera della Regione alla riqualificazione di tredici strutture sportive dell’Isola.
Gli interventi saranno possibili grazie alle risorse del Fondo unico nazionale per il Turismo e dell’assessorato regionale del Turismo.
Interventi per un totale di 3,5 milioni di euro.
I primi progetti esecutivi di ristrutturazione, riqualificazione e messa in sicurezza riguardano le province di Messina.
Impianti sportivi di Antillo, Capizzi, Galati Mamertino, Condro e Mistretta.
Catania (Castel di Iudica).
Agrigento (Ioppolo Giancaxio e Favara).
Ragusa (Monterosso Almo).
Siracusa (Avola, Portopalo di Capo Passero e Buccheri).
Palermo (Marineo).
Nelle prossime settimane, a questi si aggiungeranno altri due interventi, le cui istruttorie sono in fase di completamento, destinati ai Comuni di Sant’Agata di Militello, nel Messinese, e Modica, in provincia di Ragusa, per un totale di circa 700 mila euro. «Abbiamo condiviso – afferma l’assessore regionale allo Sport Elvira Amata – le esigenze delle amministrazioni comunali. Sono certa che questa iniziativa, possibile grazie alla strettissima sinergia ormai fortemente consolidata con gli uffici del ministero del Turismo, costituirà un’ulteriore occasione, tra l’altro, per implementare significativamente anche l’attrattività turistica degli impianti che potranno essere utilizzati».
Il decreto è stato pubblicato sul sito istituzionale della Regione Siciliana ed è consultabile on line.

Torna in alto