Gregorio Ugdulena, nove anni fa il bicentenario della sua nascita

Gregorio Ugdulena (1815-1872) fu un presbitero, orientalista e politico italiano. Nato a Termini Imerese, sostenne ruoli chiave durante la dittatura di Garibaldi in Sicilia e fu deputato nel Regno d’Italia. Laureato in Teologia e Diritto canonico, fu anche professore di ebraico e sacra scrittura a Palermo, Firenze e Roma. A causa delle sue idee antiborboniche e della partecipazione alla rivoluzione siciliana del 1848, fu destituito e confinato. Dopo lo sbarco dei Mille nel 1860, divenne ministro dell’istruzione pubblica e del culto. Fu deputato nelle legislature VIII, X e XI del Regno d’Italia. Morì a Roma nel 1872 e fu sepolto a Termini Imerese sotto un monumento di Benedetto Civiletti e Angelo Coppola. La sua opera più nota è “La Sacra Scrittura in volgare riscontrata con gli originali e illustrata” (1859).

Torna in alto