Gratta e Vinci da 1 euro

Gratta e Vinci, guadagno record: ecco le cifre con 1 euro

Se il Superenalotto resta la forma di lotteria da estrazione basata sui numeri, quindi identifica anche una forma di “abilità” oltre che fortuna nello scegliere la sestina giusta assieme al Lotto, indubbiamente più remunerativa, la formula della lotteria ad estrazione istantanea che non identifica per forza una vera e propria quanto specifica logicità tra le cifre è indiscutibilmente legata al Gratta e Vinci, ossia tutto l’insieme di lotterie nazionali ad estrazione istantanea che trova spazio da oltre 30 anni nel nostro paese. Esistono biglietti di ogni forma e tipologia che partono da cifre irrisorie per biglietto, ossia 50 centesimi ed 1 euro, a salire

Le vincite sono ovviamente conseguenti e diverse per probabilità: spesso chi opta per i biglietti che costano meno è naturalmente pronto a non diventare “milionario” ma le cifre massime possibili da vincere sono comunque più che discrete.

Interessante anche scoprire quanto diverse sono le decorrenze legate all’ambito della probabilità delle vincite medie e di vincite massime che sono minori rispetto ai biglietti più costosi.

Gratta e Vinci da 1 euro: ecco quanto si può vincere

Gratta e Vinci da 1 euro

Infatti ciò che distingue i biglietti più economici sono ovviamente i premi che possono arrivare fino a 10 mila euro nel caso di quelli dal costo di 1 euro ma anche la probabilità appare mediamente minore, in quanto questi sono organizzati per struttura e probabilità: secondo l’agenzia di Stato che regola il gioco d’azzardo infatti la probabilità media di vincita appare abbatanza alta, pari a 1 su 3,60, in questo caso però si fa riferimento alla vincita non “massima” per forza, ma una in grado di offrire comunque un ritorno economico.

I biglietti da 1 euro sono molti, ed aumentati nel corso degli ultimi anni in quanto risulta essere una delle categorie più acquistate, spesso optate anche al posto del resto degli altri prodotti di cui facciamo ricorso al tabaccaio o alla ricevitoria.

Un esempio di gratta e vinci da 1 euro come “Monetine Fortunate” ha una probabilità di 1 biglietto ogni 10,20 è vincente premi superiori al costo della giocata, mentre la possibilità di vincere l’importo massimo di 10 mila euro è molto più alta, pari a 1 su 4.320.000,00.

Discorso diverso per “Nuovo Sette e Mezzo” che ha un tetto di vincita minore pari a 7000 euro massimi, risultato ottenibile in media con una probabilità pari a 1 ogni 480.000 biglietti, anche se in questo caso la media di vincita minima è leggermente superiore a quella sopramenzionata, pari a 1 biglietto ogni 11,09 è vincente premi superiori al costo della giocata.

Cambia impostazioni privacy
Torna in alto