Ventenne cefaludese nasconde la cocaina in bocca: fermato

Proseguono i servizi, preventivi e repressivi, disposti dalla Compagnia Carabinieri di Cefalù per contrastare gli illeciti, penali ed amministrativi, in tema di sostanze stupefacenti: tra la fine del carnevale e il primo weekend di marzo si sono intensificati i controlli lungo le principali vie di comunicazione e luoghi di ritrovo ed i risultati non si sono fatti attendere. Il 3 marzo, venerdì, i controlli dei Carabinieri sono stati nei pressi della stazione ferroviaria di Cefalù. Erano le ore 22:15 quando tra i viaggiatori è sceso dal treno proveniente da Palermo T.l., 20enne del luogo. I Carabinieri della locale Stazione lo hanno fermato e sottoposto a perquisizione personale rinvenendo e sequestrando due involucri che, contenenti cocaina per un peso complessivo di gr. 1,00 circa, occultava in bocca. I militari hanno, quindi, esteso i controlli all’abitazione del giovane, dove hanno rinvenuto altra sostanza stupefacente, cocaina ed hashish del peso rispettivamente di gr. 2,00 e gr. 1,00 circa, e nove compresse di Suboxone, farmaco distribuito presso i SERT per curare la dipendenza da oppiacei. Quanto rinvenuto sulla persona e nell’abitazione di T.l. è stato sequestrato ed il giovane è stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria.