60 registi rispondono all’intervista di Daniela

Sono già sessanta i registi che partecipano alla terza edizione del Cefalù film festival che hanno risposto all’intervista di Daniela Guercio. Le interviste sono state già pubblicate sul sito ufficiale del festival. Ogni regista si presenta, fa conoscere il corto con il quale partecipa al festival e poi si intrattiene sui temi della cinematografia contemporanea. L’ultima domanda chiede ad ogni regista di lanciare un messaggio al Cefalù film festival.

Nei prossimi giorni le intere viste andranno avanti anche con i registi stranieri. Ecco, intanto, cosa dicono alcuni registi tra gli ultimi intervistati sul Cefalù film festival. “Continuate l’ottimo lavoro che stanno svolgendo, anche dando voce a tanti talenti della cinematografia, e di selezionare opere dal grande impatto emotivo, più che prettamente formale” dice Luca Taiuti. “Tenete duro, il duro lavoro e l’impegno porta sempre a grandissimi risultati. La vostra figura è importantissima per le produzioni indipendenti” commenta Mirko Zaru. E Simone Falcone aggiunge: “È la prima volta che partecipo al “Cefalù film festival” e sono onorato di esserne parte. Quel che mi sento di augurarvi è di continuare a crescere sempre di più perché festival come il vostro sono ossigeno per chi come me prova ogni giorno a confrontarsi con il pubblico. Se poi tutto questo avviene in un contesto straordinariamente bello come quello di Cefalù il cinema, che non è fatto solo di ciò che c’è sullo schermo, ma anche di quello che gli vive intorno, non può che goderne”.